MILANO MODA DONNA

White, Super e Mipap salgono alla ribalta

Tre saloni in dirittura d'arrivo, dal 27 al 29 febbraio, nelle giornate finali di Milano Moda Donna: White, Super e Mipap. Due come sempre i poli, via Tortona e Fieramilanocity.

 

White, nella via della moda alla spalle di Porta Genova, utilizza il Superstudio Più al civico 27, l’ex Ansaldo al 54 e il Nhow Hotel al 35 per esprimere la sua sfaccettata e avanguardista idea di moda contemporary, tra aree speciali e sezioni tematiche.

 

Tra i vari highlight segnaliamo il progetto dedicato alla new wave cinese: White ha iniziato a collaborare con la talent scout Sonja Long Xiao, fondatrice del concept store Alter di Shanghai, con l’obiettivo di portare a Milano una selezione dei più promettenti designer del Paese, da scoprire al Superstudio Più nell’area “China Calling”.

 

La moda che viene da lontano, ma anche quella che si nutre della tradizione e della cultura italiana: fra gli special project troviamo "It's Time to South", che apre le porte a 15 proposte, di respiro internazionale, in arrivo da Calabria, Campagna, Puglia e Sicilia, grazie al supporto dell'Ice.

 

Nel contenitore di Massimiliano Bizzi non manca l'attenzione al mondo degli accessori, dei bijoux e del beauty, con più focus su marchi e prodotti innovativi.

 

Al Nhow Hotel uno spazio è dedicato ad Alberto Zambelli, giovane stilista che sfila a Milano Moda Donna, vincitore della prima edizione del Premio Ramponi, voluto dall'omonima azienda per sostenere i new talent in uno dei passaggi essenziali per affermarsi sul mercato: la presenza fieristica e la campagna vendite.

 

Sul fronte del supporto alle nuove leve della moda si colloca anche la seconda edizione di Time Award, progetto di brand accelerator rivolto ad aziende e marchi del segmento contemporary, organizzato da White in collaborazione con la Camera Italiana dei Buyer Moda, in partnership con Ice e Lancia.

 

Spostandosi a Fieramilanocity, con ingresso dal Gate 5 di viale Scarampo (ora comodamente servito anche dalla fermata Portello della linea 5 della metropolitana), troviamo Super, il salone degli accessori e del prêt-à-porter donna di Pitti Immagine e Fiera Milano.

 

170 i brand in mostra nella caratteristica struttura espositiva circolare della manifestazione, che anche questa stagione ha negli accessori il suo punto di forza, pur offrendo una panoramica completa sul fashion contemporaneo, tra collezioni di aziende affermate, capsule collection di nomi emergenti e nuovi stilisti.

 

All'area speciale "Super Talents", che ospita i designer selezionati in collaborazione con Sara Maino di Vogue Italia e Vogue Talents, si aggiunge questa stagione un focus sui sei marchi finalisti dell'edizione 2015 del contest Vogue Talents for Asia, ciascuno affiancato da un fashion brand cinese, che ha prodotto i capi di una speciale capsule collection.

 

Vicino a Super, spazio per Mipap, storico salone che alla valorizzazione del made in Italy e delle sue produzioni artigianali abbina l'attenzione per realtà provenienti da Germania, Spagna, Grecia, Portogallo, Canada, Giappone, Inghilterra e naturalmente dalla Francia, che partecipa con una decina di espositori.

 

Tornano in manifestazione Parronchi Cashmere, realtà dell'Emilia Romagna specializzata nella fibra nobile per eccellenza accostata ad altri materiali pregiati, e Dellera Pellicce, marchio che declina la pellicceria in impermeabili, borse, cappelli, sciarpe, stole, mantelli  e coprispalle. Senza dimenticare che l'appuntamento per antonomasia con la pelliccia è Mifur, che si svolge a Rho dal 2 al 5 marzo (nella foto, compratrici a Super).

 

 

stats