MILANO

Mipap trae linfa dai risultati per confermare le proprie scelte

3.503 buyer, di cui il 30% esteri, hanno visitato Mipap, la rassegna di abbigliamento e accessori donna, andata in scena dal 21 al 23 settembre a Fieramilanocity. In pole position, gli operatori provenienti da Russia, Stati Uniti, Repubbliche dell’ex Unione Sovietica e Giappone, in aumento rispetto alla passata edizione.

 

“Questo risultato è segno che il prodotto esposto a Mipap piace ed è ben caratterizzato - si legge nella nota inviata dagli organizzatori al termine delle tre giornate di lavoro -. Dimostra anche l’efficacia del lavoro iniziato nella passata stagione, quando si è avviata la costruzione di una nuova identità per la manifestazione, fortemente orientata al made in Italy di qualità, al fine di affermare le sue peculiarità rispetto alle altre offerte fieristiche del settore”.

 

Mipap continuerà a focalizzarsi sulla selezione degli espositori e a investire per agevolare e rendere sempre più produttiva la visita da parte dei compratori italiani e internazionali. In particolare, proseguirà nell’attività di profilazione dei buyer in collaborazione con l’Ice.

 

 

stats