MILANO

Salone del Mobile 2014: in campo 2.400 espositori e una mostra con gli archistar

Conto alla rovescia per il 53esimo Salone del Mobile, a Fieramilano dall'8 al 13 aprile. Affianca la proposta commerciale un evento collaterale con otto big dell'architettura, che apriranno le porte delle loro abitazioni private. Claudio Luti, presidente Cosmit: «Sarà un'edizione all'insegna della sinergia con la città».

 

Milano si prepara a diventare la capitale internazionale dell'arredo, «l'unica al mondo in grado di attirare oltre 300mila visitatori provenienti da 160 Paesi», ha aggiunto Luti, grazie alle novità di oltre 2.400 espositori italiani ed esteri, tra cui new entry come Hästens, Kvadrat, Tom Dixon e, del settore moda, Ferré, Pierre Cardin e Ungaro.

 

Un'offerta variegata che verrà completata dalla mostra "Dove vivono gli architetti", curata da Francesca Molteni e Davide Pizzigoni. Otto grandi nomi dell’architettura internazionale apriranno le porte delle loro abitazioni private per raccontare cosa significa progettare una casa. A darne un’anticipazione alla conferenza stampa di stamattina (condotta come uno show televisivo da Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro) sono stati alcuni dei protagonisti: Mario Bellini, Massimiliano e Doriana Fuksas, Daniel Libeskind e Bijoy Jain/Studio Mumbai. Faranno parte del progetto, ospite al padiglione 9, anche Shigeru Ban, David Chipperfiled, Zaha Hadid e Marcio Kogan.

 

«Sarà un'edizione all'insegna della sinergia», hanno sottolineato Claudio Luti e il sindaco Giuliano Pisapia, intervenuto alla presentazione. Grazie alla collaborazione con l'Assessorato alla Moda e Design, il salone ha organizzato un articolato progetto di accoglienza con il contributo delle scuole milanesi di design, tra cui Ied, Domus Academy, Naba e Politecnico di Milano/Scuola del Design. Saranno predisposte alcune postazioni, organizzate in collaborazione con Fiera Milano, dislocate nei punti nevralgici della città (stazioni, aeroporti, metropolitane) e presidiate dagli studenti per supportare i visitatori con informazioni logistiche per raggiungere il quartiere fieristico e muoversi a Milano.

 

«Il Salone e il Fuori Salone - ha aggiunto il Sindaco - saranno per noi delle prove generali in vista di una serie di eventi internazionali che ospiteremo nella nostra città a partire dal Semestre europeo e dal vertice Asem con la presenza a Milano dei capi di Stato europei e asiatici, fino ad arrivare a Expo 2015». «Abbiamo iniziato un percorso in cui Milano sarà sempre più effervescente e più viva, sia per l’offerta culturale, di dibattiti, sia per il livello di accoglienza - ha spiegato -. Ogni settimana del Salone del Mobile, ogni evento come la BIT, rappresentano occasioni preziose che ci aiutano ad arrivare a un livello di perfezione che sarà quello con cui sapremo accogliere anche i 20 milioni di turisti di tutte le nazioni del mondo attesi nel 2015”.

 

Il Salone è anche tra i sostenitori della retrospettiva “Bernardino Luini e i suoi figli”, in programma dal 9 aprile al 13 luglio nelle sale del piano nobile di Palazzo Reale e nella Sala delle Cariatidi. Le porte della mostra saranno infatti aperte in esclusiva e su invito per gli ospiti del Salone del Mobile la sera del 7 aprile in occasione della serata inaugurale, per sottolineare ancora una volta come la manifestazione sia parte integrante della città. Last, but not least, anche quest’anno il Salone del Mobile offrirà l’ingresso gratuito a tutti i musei civici di Milano.

 

stats