Milano fashion week

White: settembre è l'edizione dei record

Visitatori in aumento del 20% al White, con un +22 degli italiani e un +40% degli stranieri. «I numeri, raggiunti anche grazie al nuovo timing (quattro giorni di fiera, dai canonici tre), ci rendono consapevoli di ciò che White rappresenta e del potenziale di Milano quando fa squadra» commenta il fondatore Massimiliano Bizzi.

 

Il salone di riferimento per la moda contemporary ha superato i 26.600 ingressi e il numero di compratori è risultato in aumento del 31% rispetto all'edizione di settembre 2016. 532 i marchi presenti, con le collezioni per la primavera-estate 2018, e due location in più: le sale di via Tortona 31, in collaborazione con Archiproducts, e lo spazio messo a disposizione dalla Camera Italiana dei Buyer al civico 27, che ha ospitato le creazioni di Efisio Marras, special designer di White per I'M Isola Marras.

 

Tra i momenti clou della quattro giorni, la sfilata del marchio SSheena disegnato da Sabrina Mandelli, in calendario l'ultimo giorno della fashion week a Palazzo Reale (nella foto), grazie alla rinnovata collaborazione con la Camera Nazionale della Moda Italiana.

 

L'Inside White Award è andato a Cromaticamilano, marchio di womenswear eco-responsabile ideato da Caterina Faenza, scelto fra 12 candidati. Si è meritata una menzione speciale invece la collezione di accessori a tiratura limitata Un te' da matti. La settima edizione del premio Ramponi, che valorizza la creatività, ha visto come vincitore il designer Enrico Mazza.

 

Portata a termine l'edizione milanese, il White si sposta a Shanghai: dal 13 al 15 ottobre porta 56 Pmi del made in Italy nella metropoli cinese grazie a una collaborazione che coinvolge la Shanghai Fashion Week, Confartigianato Imprese e l'agenzia Ice.

 

La kermesse della moda è diventata ormai di riferimento nell'area, con i suoi 160 eventi, 1.500 brand espositori e 150mila visitatori. Per i marchi italiani, che esporranno nel cuore del nuovo Art District (West Bund Art Center), sarà un'opportunità di creare un link con buyer, stampa e influencer locali, attraverso presentazioni e live shooting.

 

L'idea è quella di comunicare il lifestyle e il sper fare italiano con momenti di degustazione di cibi tipici. La Camera Italiana Buyer Moda, altro partner del progetto, presenterà ai buyer e retailer cinesi lo stile dei migliori multimarca italiani.

 

stats