Moda contemporary

White Man and Woman: +25% i buyer italiani, +5% gli stranieri

White Man and Woman - la rassegna della moda contemporary terminata ieri nel Tortona fashion district - registra un incremento di visitatori, oltre quota 5mila. I buyer italiani crescono del 25%, gli stranieri del 5%.

 

Rimane costante la presenza del Giappone, tra i mercati più sensibili e recettivi alle proposte di White, mentre crescono Corea (+33%) e Cina (+28). Aumenta anche l’affluenza del Middle East (+10%) e del Nord-Europa, Inghilterra in testa (+20%), seguita da Germania (+15%) e Svizzera (+3%). In calo i compratori russi, greci e spagnoli.

 

«Saper cogliere i veloci cambiamenti del mercato - commenta Massimiliano Bizzi, fondatore di White - è sempre stata la prerogativa del team di White, che ha portato il salone verso un format uomo/donna, consentendo agli espositori la possibilità di presentare entrambe le linee all’interno dello stesso spazio. L’inserimento della donna in Only Woman rappresenta un ulteriore passo in avanti per l’affermazione di una formula che è già un successo. E su questa strada vogliamo crescere. Così come è nostra volontà imprimere ulteriore forza ed energia alle prossime edizioni di Time Award: un progetto nuovo, che coinvolge i buyer in prima linea, portando la moda contemporary tra la gente».

 

Al salone erano presenti 207 brand, 71 dei quali solo menswear, 105 declinati al maschile e al femminile e 31 specializzati esclusivamente nel womenswear, raccolti nella nuova sezione Only Woman.

 

stats