Moda contemporary

White: Marco Rambaldi special project, Rouge Margaux special guest

Nell'edizione dal 23 al 26 febbraio White Milano amplia l'offerta a 546 marchi (+7%) e la superficie espositiva (+8,5% a 21.700 metri quadrati), con l'ulteriore espansione dell'hub di Tortona 31. Il patron Massimiliano Bizzi: «Conciliare qualità e numeri non è facile, ma ci proviamo».

 

In conferenza stampa a Milano, Bizzi ha segnalato la corposa presenza di marchi esteri: oltre 160 in questa edizione, per presentare le collezioni autunno-inverno 2018/2019. «C'è un grande interesse a venire a Milano, il che significa che la città può dare di più di quanto dà già».

 

L'attività di scouting del salone della moda contemporary è un «percorso straordinario, che arricchisce quello che i buyer italiani fanno individualmente», ha sottolineato Mario Dell'Oglio, presidente della Camera Italiana dei Buyer Moda.

 

Altra attività in crescendo è la promozione delle Pmi italiane della moda all'estero in collaborazione con Confartigianato e Ice. Come ha spiegato il presidente di Ice, Michele Scannavini, nel 2018 l'agenzia ha complessivamente stanziato 47 milioni nell'ambito del Piano Italia a sostegno del made in Italy all'estero, dai 34 milioni del 2016 e 42 del 2017, e 15 milioni per far conoscere le imprese del Sud Italia (Piano ExpoSud)».

 

Al prossimo White, presso la White Lounge, si concretizza così la terza edizione di It's Time to South, che ospita le collezioni di 15 talenti del Sud della Penisola e proseguono i preparativi per riportare una selezione di aziende a Shanghai durante la fashion week con l'iniziativa Style Routes to Shanghai

 

Tra le nuove attrazioni c'è Tortona 31 Opificio, che aggiunge due nuove aree espositive a Tortona31/Archiproducts (avviata lo scorso settembre), dal brand mix accattivante. Una selezione vede la collaborazione con la development company londinese Mastered. 16 marchi "new maker" sono invece ospitati nello spazio Quattrocento. Al civico 31 ci sarà anche spazio per un temporary shop della boutique milanese di ricerca Aere.

 

Un'altra boutique milanese, La Tenda, è nel calendario degli eventi del White in città, con una limited edition di Majestic Filatures e una serie di altre iniziative di incontro tra moda e arte.

 

Nel segno dell'internazionalizzazione, il marchio special guest del prossimo White è il francese Rouge Margaux fondato da Cem Cinar, che vanta esperienze per Y Poject e Rick Owens.

 

Lo special project è invece dedicato al bolognese Marco Rambaldi, reduce dal successo della recente edizione di Alta Roma (nella foto, un look). Una laurea all'università Iuav di Venezia (nel 2013), nel 2014 ha vinto come special designer il concorso Next Generation della Cnmi e nello stesso anno il Vogue Talent. Dopo avere maturato due anni di esperienza da Dolce&Gabbana, Rambaldi ha ha lanciato la sua label nel 2017.

 

Tra gli special project del salone, che cavalcano le nuove frontiere del marketing e del retail, c'è la collezione See Now Buy Now di Federica Tosi: cinque outfit che saranno disponibili in negozio in 15 giorni.

 

stats