NEGLI USA

Emi a New York: «Positivo il bilancio della presenza a Fashion Coterie»

Erano 21 i marchi made in Italy presenti alla recente edizione di Fashion Coterie, il salone newyorkese della moda femminile ospitato all'interno del Jacob Javits Center. «Rientriamo con molta soddisfazione» commenta Antonio Gavazzeni, presidente di Emi-Ente Moda Italia, che ha coordinato questa partecipazione con il progetto Italian Fashion.

 

Gavazzeni sottolinea come, nei tre giorni della manifestazione (che si è chiusa il 16 settembre) le aziende italiane abbiano incontrato tutti i buyer più importanti, sia del retail indipendente, sia dei department store, «rafforzando rapporti consolidati, raccogliendo ordini e allacciando diversi nuovi contatti commerciali».

 

«Il mercato a stelle e strisce - aggiunge Alberto Scaccioni, a.d. di Emi - sta vivendo un trend di grande dinamicità. Il nostro export è in crescita (+8% nei primi quattro mesi del 2014, secondo i dati forniti da Smi) e l'adesione delle aziende di Italian Fashion a questo Fashion Coterie lo ha dimostrato».

 

Il made in Italy alla rassegna di Manhattan ha occupato una superficie complessiva di circa 250 metri quadri, con nomi come Amina Rubinacci, Gimo's, Tricot Chic, She's So e Sivalia Couture (nella foto, Alberto Scaccioni e Antonio Gavazzeni).

 

stats