PELLETTERIA

Mipel scalda i motori: attesi in fiera oltre 370 espositori e 400 collezioni

"Ci sarà anche la crisi, ma al Mipel non si può rinunciare". Giorgio Cannara, presidente Aimpes-Mipel, ha snocciolato stamattina in conferenza stampa tutti i motivi per visitare il salone, dal 16 al 19 settembre a Rho-Pero. Con una nota polemica: l'"indifferenza" del Comune, che per domenica ha confermato il via di "Milano a spasso".

 

"Ci aspettavamo un minimo di attenzione in più da Palazzo Marino per i saloni della pelletteria e della calzatura, che sono i più importanti del mondo. Il blocco del traffico finirà inevitabilmente con l'intralciare l'afflusso in fiera, soprattutto degli stranieri, perché 'a spasso' fino a Rho è un po' lunga...", ha criticato con l'abituale ironia Cannara. "Questo pomeriggio avremo un incontro con la Camera di Commercio milanese - ha aggiunto -. Speriamo si dimostri meno insensibile e che il progetto Milano Fashion City possa riprendere vigore".

 

La rassegna della pelletteria - che esibisce numeri in linea con la scorsa edizione  (371 espositori, di cui 128 stranieri ), ma una lieve diminuzione della superficie espositiva (di circa 20mila metri quadri) - oltre che su un'offerta di qualità, punta anche su alcune iniziative di spicco per ottenere visibilità e credibilità presso i buyer internazionali. In primis attraverso una mostra, che ribadisce l'impegno di Mipel nella guerra ai falsi: un tema sotto i riflettori grazie a 23 scatti d'autore dei ragazzi dell'Istituto di Fotografia di Milano.

 

Tra questi, i tre migliori elaborati saranno premiati il 18 settembre da una giuria d'eccezione composta da Daniela Mainini (presidente Consiglio Nazionale Anti Contraffazione-Ministero Sviluppo Economico), Roberto Portinari (segretario generale Sistema Formativo Moda) e il fotografo Bob Krieger. La stessa selezione di immagini - che sarà anche in vendita, con ricavato devoluto ai terremotati dell'Emilia - sarà in esposizione parallelamente alla Fabbrica del Vapore in via Procaccini, nell'ambito di Graduationonfashion, l'evento fuori salone organizzato da Piattaforma Sistema Formativo Moda.

 

Tra le news del Mipel numero 102 figura inoltre la costituzione di un comitato di giornalisti di moda e opinion leader, con il compito di selezionare e invitare alla manifestazione tre brand rappresentativi di altrettante categorie dell'accessorio: "Case History", "Eccellenze" e "New Talent". A imporsi alla prima prova sono stati rispettivamente Piquadro, Serapian e Maria Biandr, individuati da Beppe Angiolini (presidente Camera Italiana Buyer Moda), Laura Asnaghi (La Repubblica), Eva Desiderio (Il Quotidiano Nazionale) e Daniela Fedi (Il Giornale), coordinati da Gianluca Lo Vetro. L'iniziativa sarà riproposta anche ai prossimi appuntamenti.

 

stats