PREVIEW

300 brand a White, che punta sulle showroom connection

Salgono a 300 i brand presenti al prossimo White Man & Woman, dal 17 al 19 giugno (dai 250 di un anno prima). La rassegna della moda contemporary - tra le prime a intuire la necessità di anticipare le collezioni donna - continua a vagliare nuove formule. 

 

«Anche i saloni hanno bisogno di sperimentazione: noi studiamo formule adatte a Milano e alla moda come Showroom Connection, il cui obiettivo è facilitare le connessioni tra i buyer e le oltre 600 showroom di Milano, che fanno della città quella con maggiore concentrazione di showroom al mondo» ha dichiarato Massimiliano Bizzi, fondatore di White, alla conferenza stampa di presentazione dell'edizione estiva.

 

La nuova tornata di presentazioni rafforza il sodalizio con il salone danese Revolver, che porterà 40 brand (dai 10 dell'inizio della collaborazione) in rappresentanza della moda scandinava.

 

Si parlerà inoltre un po' coreano, con una ventina di label del Paese asiatico e ci sarà un inedito spazio dedicato all'universo active, realizzato in collaborazione con la showroom londinese Tomorrow.

 

Il salone del Tortona district prosegue inoltre la partnership con Camera Nazionale della Moda Italiana, portando nel calendario delle passerelle milanesi due dei suoi brand espositori, Poan (nella foto una serie di look) e Wood Wood.

 

Il primo - acronimo di Peoples of All Nations - è special guest della prossima edizione. Fondato da Georg Weissacher, ex stilista di Vivienne Westwood, il marchio è disegnato a Londra ma prodotto a Firenze. Il secondo, Wood Wood, è una delle etichette sotto l'ombrello di Revolver, disegnata da Karl-Oskar Olsen, già special guest lo scorso gennaio.

 

La label special guest per la donna è invece Nehera, una realtà del premium ready-to-wear che viene dalla Slovacchia, con una lunga tradizione nell'abbigliamento, in fase di rilancio dal 2014.

 

Tra le special exhibition, "La tradizione, Il valore, Il bello" questa volta accende i riflettori su Albini Group. Il gruppo tessile, tra i leader nei tessuti per camiceria, ha coinvolto stilisti affermati ed emergenti, affinché si esprimessero sul tema della camicia bianca. Il risultato è la mostra "Essentials, Stile e Materia nella Camicia Bianca".

 

Il secondo progetto, scaturito dal Premio Ramponi, è Talent Network. I creativi premiati nelle precedenti edizioni - Alberto Zambelli, Francesca Castagnacci, Linda Calugi-Twins Florence, Francesco D’Amico-Damico Milano e Laura Bihl-Sainte Courtisane - sono stati invitati a declinare alcuni dei loro capi secondo il “Ramponi mood”.

 

Con l'iniziativa l'azienda specializzata negli accessori tessili (pietre in cristallo sintetico, strass e borchie, per citarne alcuni) offre ai giovani talenti della moda, oltre al premio - giunto alla sesta edizione - la possibilità di avviare un percorso nei suoi laboratori, dove la creatività si unisce alla tecnologia.

 

Da segnalare che il prossimo settembre White Milano avrà un giorno in più: si svolgerà infatti dal 22 al 25, nel contesto della super fashion week autunnale, che vedrà in campo tutte le più importanti rassegne, comprese quelle dell'accessorio.

 

 

stats