PREVIEW

Athens Xclusive Designers Week: la Grecia alza la testa

In un momento in cui gli occhi della comunità internazionale sono puntati sulla Grecia, un'importante cartina di tornasole su come la moda sta reagendo alla fase d'incertezza del Paese è la Athens Xclusive Designers Week, in programma dal 23 al 26 ottobre all'Ethniki Asfalistiki Conference Center di Atene.

 

«Non abbiamo nessuna intenzione di tirarci indietro proprio adesso - commenta Tonia Fouseki, al vertice del comitato organizzativo della settimana della moda ateniese -. Al contrario, ci impegniamo ancora di più a rafforzare il ruolo di una manifestazione il cui obiettivo è gettare un ponte fra la nostra realtà e l'industria globale della moda».

 

In occasione dell'appuntamento di ottobre il Danube Fashion Office (DFO), showroom con sedi a Hong Kong e Shanghai che rappresenta oltre 60 griffe e marchi di moda in Cina e nel Sud Est dell'Asia, ha accettato l'invito degli organizzatori a partecipare alla rassegna.

 

Un'adesione significativa soprattutto alla luce del fatto che, come sottolineano i portavoce della Athens Xclusive Designers Week, il DFO collabora stabilmente con i 500 più autorevoli buyer del continente asiatico.

 

«Siamo entusiasti di andare alla scoperta dei nuovi designer greci - dice Meimei Ding, executive director di DFO - e di esplorare le eventuali sinergie con i marchi del Paese, in modo da affiancarli nell'espansione sui mercati dell'Estremo Oriente».

 

Un'esponente del "made in Greece", Lila Nova, si è fatta notare durante la recente edizione dei Bulgarian Fashion Awards 2015: supportata dall'Athens Xclusive Designers Week, è entrata nella rosa dei 27 finalisti per l'Europa (nella foto, un suo modello).

 

stats