PREVIEW

Pellepiù: la filiera della pelletteria si dà appuntamento in Fortezza da Basso

Più che un salone, un laboratorio focalizzato sulla filiera della pelletteria: dal 9 all'11 novembre la Fortezza da Basso di Firenze ospita la seconda edizione di Pellepiù, vetrina unica nel suo genere.

 

In scena un variegato panel di espositori: dai costruttori di macchinari e prodotti per la lavorazione della pelle e della concia, fino alle realtà specializzate in packaging e accessori, tutti sul filo conduttore del made in Italy pellettiero di alta gamma.

 

Una tre giorni arricchita da seminari, incontri tecnici e altri momenti di confronto, con l'obiettivo di promuovere un patrimonio fatto di tradizione, qualità delle maestranze e ricerca dell'eccellenza, ma anche di innovazione. «Vogliamo essere lo specchio di un'industria che guarda al futuro ma ha salde radici nel saper fare - sintetizzano gli organizzatori di Rete Pelle+ -. La si potrebbe definire industria 4.0+1.0».

 

Rete Pelle+ è un network orizzontale di imprese, nato a Firenze su iniziativa di alcuni imprenditori, a capo di nove realtà storiche, di fama consolidata. Tra i circa 60 exhibitor, da citare Europell, Kenda Farben (nella foto), Elitron, Rovini Lorenzo, Lem Galvanica, Centro Macchine per la Scarpa.

 

stats