PREVIEW

Vicenzaoro Spring: il mondo dei preziosi protagonista in Veneto

 

Sono circa 1.400 i brand presenti a Vicenzaoro da domani al 22 maggio, in rappresentanza dei principali distretti orafi italiani e internazionali. Attesi compratori da tutto il mondo.

 

La manifestazione, che si svolge nei padiglioni di Fiera Vicenza, sceglie come tema forte di questo appuntamento "The future. Now. An award and a contest: the new global scene in jewellery", a sottolineare da un lato l'attenzione alle mutate dinamiche nello scacchiere mondiale e, dall'altro, il proprio ruolo di talent scout.

 

Infatti già stasera, nelle Logge della Basilica Palladiana, andrà in scena la premiazione di Next jeneration, un concorso realizzato in collaborazione con la School of Design del Politecnico di Milano. Giunta alla seconda edizione, questa iniziativa - volta a favorire i talenti emergenti nell'ambito della gioielleria - sta ottenendo un ottimo riscontro: hanno infatti risposto all'appello degli organizzatori 120 designer under 30, che hanno dovuto ideare proposte "porte-bonheur".

 

Invece domattina, in concomitanza con l'inaugurazione della kermesse all'interno della Sala James Hayon della Fondazione Bisazza, è prevista la consegna degli Andrea Palladio international jewellery awards 2013, considerati alla stregua di "oscar" del settore, con otto categorie e altrettanti vincitori.

 

Vicenzaoro significa anche informazione: sempre domani, alle 16, è in programma alla Sala Trissino un seminario a proposito del "Jewellery panorama, seasons 2012/2013", destinato ai buyer, mentre più focalizzato sulla creatività è l'incontro del 20 maggio alle 15 su "Update seasons 2014+ and trends evolving into 2015+". Da non perdere, poi, l'area tendenze, una "boutique visiva" sul filo conduttore delle mutazioni.

 

Da domani al 18 giugno, infine, Palazzo Bonin Longare in corso Palladio ospita una mostra aperta anche al grande pubblico: "Il design italiano incontra il gioiello", a cura di Alba Cappellieri e Marco Romanelli.  

 

stats