PREVISIONI

Federconsumatori: calano del 16% le vendite natalizie di moda

Quest’anno gli acquisti per le festività natalizie di abbigliamento e calzature caleranno del 16% rispetto al 2011. Lo afferma l’Osservatorio Nazionale Federconsumatori, che ha elaborato le risposte del proprio campione (dislocato al Nord, Centro e Sud Italia, nelle piccole e grandi città) in merito alle intenzioni di shopping in vista del Natale 2012.

 

I risultati del sondaggio sono negativi: la spesa totale delle famiglie si attesterà sui 3,5-3,8 miliardi di euro, con una flessione dell’11-12% rispetto allo scorso anno. Pertanto il budget medio per nucleo si attesterà sui 148 euro circa. Non si potrà stanziare di più per i regali, considerata la riduzione del potere di acquisto delle famiglie italiane, stimata da Federconsumatori in un -13,2% dal 2008.

 

Altri settori, oltre la moda, subiscono le conseguenze dalla contrazione dei consumi: mobili, arredamento ed elettrodomestici risultano in calo del 26% questo Natale, il turismo del 9%, il settore della profumeria e della cura alla persona dell’8%. Arretrano anche giocattoli ed elettronica di consumo, entrambi -3%. Per il food si spenderà l’1% in meno, mentre a sorpresa si mantiene sugli stessi livelli dello scorso anno l’editoria, ossia libri e cd.

 

 

stats