Presidenziali Usa 2016

Jack Ma teme il «disastro» se Donald Trump non lavorerà con la Cina

All'indomani dell'incoronazione a sorpresa di Donald Trump il mondo della moda si interroga sulla sua inattesa vittoria. Da parte di Jack Ma la prima reazione è stata di preoccupazione. «Se Trump non lavorerà fianco a fianco con Pechino sarà un disastro» ha detto il fondatore di Alibaba.

 

In un'intervista alla CNNMoney proprio alla vigilia del Singles' Day (la "festa dei single", che ogni 11 novembre si trasforma in un'occasione di shopping sfrenato, soprattutto online) l'uomo più ricco della Cina si è detto certo che una relazione sana e positiva tra due principali economie mondiali sarebbe in grado di risolvere numerosi problemi. «Ma se non lavoriamo insieme potrebbe essere un disastro».

 

Jack Ma si è detto ottimista sul fatto che Trump non porterà a compimento le minacce fatte contro la Cina durante la campagna elettorale. Il neo eletto presidente degli Stati Uniti prima delle elezioni aveva promesso che «avrebbe tassato l'export di Pechino fino al 45% e riportato in America i posti di lavoro rubati».

 

Il magnate cinese ha detto che esiste un evidente divario tra la retorica della campagna e la realtà del lavoro di presidente degli Stati Uniti, ricordando che Trump non sarebbe il primo candidato a fare minacce, poi mai portate a a compimento durante il mandato.
 

«Si tratta di una persona intelligente, che aggiusterà il tiro - ha concluso Ma -. Lui non potrà mai trascurare il rapporto tra Cina e America».

 

 

stats