Ricerche

La Cina secondo mercato del lusso entro il 2017

Tra cinque anni la Cina sarà il secondo maggiore mercato del lusso al mondo, dopo gli Stati Uniti. A fare questa previsione è la società di ricerche Euromonitor International con un rapporto pubblicato oggi a Singapore (nella foto, il nuovo monomarca Chanel a Pechino).

 

Un risultato frutto di un andamento che verrà raggiunto in virtù di un andamento a due velocità: in Cina aumentano i ricchi e la classe media, in Europa all'opposto l'austerità sta deprimendo redditi e consumi. La crescita della domanda da parte dei mercati emergenti è il trend che condizionerà l'intero settore del lusso, che gode ancora di buona salute, dato che quest'anno il suo fatturato totale è destinato ad aumentare del 4% a 302 miliardi di dollari.

 

 

Attualmente secondo Euromonitor i quattro maggiori mercati del mondo - Usa, Giappone, Italia e Francia- rappresentano quasi la metà del valore totale delle vendite del lusso. Ma nel 2017 la Repubblica Popolare salirà  in seconda posizione, davanti al Giappone. I Paesi Brics (Brasile, Russia, India, Cina) sono passati dal 4% del mercato dei beni di alta gamma (dati 2007) all'attuale 11%. Ma le previsioni di  Euromonitor International parlano di una quota del 16% da qui al 2017.

stats