Russia

Collection Première Mosca chiude con quasi 20mila visitatori

La ventesima edizione di CpmCollection Première Moscow si è conclusa con un numero crescente di visitatori, 19.800,  e con piena soddisfazione per le 351 collezioni protagoniste di “Italian Fashion”,  l’area speciale organizzata da Ente Moda Italia.


Il noto appuntamento fieristico - organizzato da Igedo al Krasnaja Presnja Expocenter di Mosca, dal 26 febbraio al primo marzo - si è concluso con un bilancio positivo: i visitatori sono passati dai 19.250 dell’ultimo appuntamento agli attuali 19.800 e il numero delle collezioni complessive ha superato quota 1.600, provenienti da 31 Paesi.

 

“Cpm si conferma l’appuntamento numero uno del fashion business in Russia e nei mercati dell’area dell’Est-Europa - commenta Antonio Gavazzeni, presidente di Emi -. Nei quattro giorni del salone gli espositori italiani hanno lavorato a ciclo continuo, sia con clienti già consolidati, sia con nuovi buyer”.

 

“L’affluenza è stata in crescita, con un livello qualitativo dei compratori elevato – prosegue Gavazzeni -. Un’edizione da record sotto tutti i punti di vista, non solo come partecipazioni, ma anche come risultati. Il mercato russo, nonostante le difficoltà e le incertezze degli scenari internazionali, è tra i più dinamici ed è sempre più di riferimento per il made in Italy”.

 

“Le aspettative per questa edizione di compleanno, la 20esima, di Cpm sono state ampiamente confermate - aggiunge Alberto Scaccioni, a. d. di Ente Moda Italia -. Le nostre aziende hanno raccolto consensi e ordini per la prossima stagione, anche grazie  ai progetti promozionali attuati in collaborazione con l’Ice, che ha organizzato l’incoming di buyer dalle province russe in più rapido sviluppo, anche per quanto concerne il retail moda”.

 

Tra gli eventi clou la conferenza di presentazione di “Italian Fashion”, a cui ha partecipato anche Antonio Zanardi Landi, ambasciatore italiano nella Federazione Russa e le sfilate di kidswear, presentate in esclusiva a questa edizione. “Ci sono quindi tutti gli ingredienti per lavorare bene in questo mercato e tutti i presupposti per continuare a investire, insieme ai nostri partner di Sistema Moda Italia e del Centro di Firenze per la Moda Italiana, in termini promozionali e commerciali sulla nostra partecipazione a Cpm”, conclude Scaccioni.

 

stats