Scenari

Gli imprenditori della camicia discutono di internazionalizzazione

Si sono riuniti oggi presso la sede del Cotonificio Albini ad Albino i gruppi “Camiceria” e “Tessuti per camiceria” di Sistema Moda Italia per discutere prospettive e problemi del comparto. In primo piano il tema internazionalizzazione, argomento caldo per un settore che nel corso del 2012 (periodo gennaio-ottobre) ha visto una sostanziale stabilità delle proprie esportazioni in termini di valore (+0,1% a circa 740 milioni di euro), ma un calo del 7,3% a livello quantitativo. Il saldo è comunque ampiamente positivo a 151 milioni di euro, in crescita rispetto al 2011, anche a causa della frenata dell’import (-6,7% in valore, -9,7% in quantità).

 

Nel corso dell’incontro si è parlato dell’andamento di Milano Unica e del mercato, con particolare riferimento a quello wholsale, molto sofferente in Italia in questo momento. Inevitabile quindi guardare all’estero e in particolare ai Paesi emergenti come riserva di ossigeno per i prossimi mesi: in quest’ottica l’appuntamento di Milano Unica Cina a Pechino (a cui  Fashion dedica un numero speciale in italiano-cinese distribuito in loco, in uscita il prossimo 15 marzo) rappresenta una grande opportunità.

 

Un’altra iniziativa in questa direzione è quella portata avanti da Smi in collaborazione con l’ufficio Ice di Mosca e battezzata “Transiberiana della moda italiana nella Federazione russa”: si tratta di due workshow, uno a Kazan e uno a Ekaterinburg – dal 15 al 21 aprile – con l’obiettivo di presentare le collezioni autunno-inverno 2013/2014 di abbigliamento e accessori uomo, donna e bambino.

 

Ma la scommessa sui Paesi emergenti passa anche dalla valorizzazione della filiera tessile e, in particolare, dall’impegno dei Governi europei in direzione della tracciabilità e della trasparenza circa l’origine dei prodotti: un argomento molto sentito dagli imprenditori della camiceria e in generale dall’associazione confindustriale di rappresentanza del sistema moda italiano che ha nel “made in Italy” uno dei principali atout riconosciuti e apprezzati dai consumatori dei nuovi mercati.

stats