Shopping online

Ecommerce Europe stima vendite a 660 miliardi di euro nel 2018

Nel 2015 i consumatori europei hanno speso 455,3 miliardi di euro negli acquisti via web: una cifra in aumento del 13% rispetto all'anno prima, che fa prevedere il raggiungimento dei 510 miliardi per la fine del 2016.

 

Nelle stime della confederazione europea delle vendite online Ecommerce Europe, nel 2017 si arriveranno a sfiorare i 600 miliardi, che diventeranno 660 nel 2018.

 

Al momento il 60% del mercato B2C lo fanno, insieme, Regno Unito, Francia e Germania. L'Inghilterra vanta la spesa maggiore (157 miliardi) e la spesa media annuale per e-shopper (3.625 euro, contro una media europea di 1.540 euro). Tuttavia la Germania ha il numero più alto di consumatori online (51,6 milioni, dai 43,4 milioni in UK). Il mercato più in accelerazione è l'Ucraina (+35% sul 2014), seguita da Turchia (+34,9%) e Belgio (+34%).

 

Nelle statistiche dell'associazione l'Europa allargata conta 516 milioni di persone che utilizzano Internet e 296 milioni di e-shopper.

 

L'area, come emerge dalla recente analisi, deve ancora esprimere tutto il suo potenziale nell'e-commerce. Le maggiori sfide riguardano la frammentazione in materia legale, le imposte sul valore aggiunto e la logistica, unita alla distribuzione.

 

Ecco perché Ecommerce Europe si muoverà per armonizzare e semplificare le regole del commercio elettronico, anche attraverso l'innovazione dei sistemi di pagamento online e una standardizzazione, oltre che una maggiore efficienza, nelle spedizioni.

 

stats