Sondaggi

Intimo: in Italia il segmento premium cresce a doppia cifra (+11,2%)

In controtendenza rispetto al totale del comparto intimo in Italia, il segmento premium cresce dell'11,2% nel 2014. Lo evidenzia un sondaggio effettuato da Sita Ricerca, specializzata nel monitoraggio dei consumi del fashion system.

 

Come rivela lo studio, condotto in collaborazione con la rivista Linea Intima, oggi in Italia il segmento premium vale il 16,9% del sell out del comparto e ha beneficiato delle buone performance di catene, department store e del canale e-commerce.

 

«Le nuove politiche assortimentali e di layout dei department store, che valorizzano l’offerta premium, il nuovo canale Internet che permette di accedere ad un prodotto di marca “accessibile”, le catene “prêt à porter” che estendono l’assortimento all’intimo sono ben accolti da una clientela sempre più interessata a format moderni, esperienziali e con un miglior rapporto qualità prezzo, grazie ad una continua politica promozionale», rivelano da Sita Ricerca.

 

Notizie meno buone, ma non del tutto negative, per il settore nella sua totalità. Nel 2014 l'universo dell'intimo, del mare e delle calze ha chiuso con un sell out di 4 miliardi di euro, in flessione del 2,3% rispetto al 2013. Un calo che va comunque allentandosi, se si considera che il comparto ha perso il 14% del giro di affari dal 2010, con una media del 3,5% annuo.

 

Nella foto, proposte di Parah.

 

stats