Statistiche

L'industria della moda brasiliana in crisi: fatturato in calo del 13,2%

Il tessile-moda brasiliano ha totalizzato lo scorso anno 58,4 miliardi di dollari di fatturato, in calo del 13,2% rispetto al 2011. È quanto emerge dal report Brasil Textil 2013 elaborato dalle associazioni di categoria TexBrasil, Abit e Apex.

 

Le esportazioni, al contrario, sono aumentate: nel 2012 hanno raggiunto i 3,4 miliardi di dollari, dai precedenti 3 miliardi. Le importazioni dall'estero, a quota 6,7 miliardi di dollari, hanno mantenuto in deficit la bilancia commerciale del Paese.

 

La situazione critica ha portato gli imprenditori e i lavoratori a protestare, in concomitanza del salone GoTex Show, focalizzato sul tessile asiatico, di scena a San Paolo dal 23 a l 25 ottobre scorsi. Il loro obiettivo era di sensibilizzare le autorità sull'incremento di importazioni di fashion da Cina e India e la concorrenza sleale di questi due Paesi (effetto del dumping ambientale e sociale, nonché delle rispettive monete, mantenute opportunamente sottovalutate), che sta portando alla chiusura di numerose aziende brasiliane (si stima che da inizio anno abbiano perso il posto 55mila addetti).

 

La moda, come emerge dalle associazioni locali del settore, impiega 1,6 milioni di persone in 33mila aziende: questi numeri rendono il Brasile il quarto maggiore produttore al mondo (nella foto, un modello Osklen, brand brasiliano che sfila alla fashion week di San Paolo).

 

 

stats