Strategie

Parigi-Barcellona e ritorno: Denim Première Vision sarà al Paris Event Center

Nuovo concept, inediti progetti, un logo reinventato e soprattutto il ritorno a Parigi. Tempo di cambiare pelle (anzi tela) per Denim Première Vision, che va in scena i prossimi 2 e 3 novembre al Paris Event Center, in attesa di festeggiare il decimo compleanno nel 2017.

 

80 in totale gli espositori in dirittura di arrivo alla kermesse, di cui il 58% sono tessitori, il 12% confezionisti esperti di delavaggio e finissaggio, il 18% produttori di fibre e filatori, il 4% esperti nello sviluppo di tecnologie e il 3% enti di promozione.

 

Per un totale di 20 Paesi rappresentati, con Turchia in pole position, a quota 29% di presenze, seguita da Marocco (11%), Giappone (6%) e Francia (5%).

 

Fra le novità in pista alla manifestazione la partnership con Sportswear International dal titolo Share & Shake-The Denim Session, ossia quattro format interattivi di 45 minuti durante i quali gli espositori e i visitatori potranno esplorare tutte le novità dell'industria, grazie alle testimonianze di esperti.

 

Si parlerà delle nuove frontiere dello stretch, delle aspettative della gernazione Z, di smart creation e di brand strategy.

 

Per conoscere i trend stagionali in vista della preparazione delle collezioni, l'équipe moda di Denim Première Vision organizza appuntamenti giornalieri ad hoc.

 

Fra le novità anche il Première Vintage Market, in collaborazione con Denim Boulevard: uno spazio di ricera e sourcing che presenta una selezione di pezzi vintage provenienti dal guardaroba di operai, militari e civili.

 

In sintonia con la new wave, la campagna promozionale del salone, scandita dall'headline Tomorrow is Calling, e caratterizzata dalla scelta di testimonial della generazione Z, che stanno sovvertendo abitudini e punti di riferimento. Un modo per proiettarsi verso il futuro e, sempre più. verso una community internazionale.

 

stats