TESSILI

Milano Unica New York: la strada è quella giusta

Milano Unica New York, chiusasi ieri (22 luglio) al Jacob Javits Center sulle rive dell’Hudson, ha attirato l’interesse di più di 1.300 professionisti di alto livello, in rappresentanza di quasi 700 aziende, invitati alla prima del salone italiano del tessile e degli accessori.

 

La manifestazione che, grazie al supporto finanziario del Ministero dello Sviluppo Economico e alla partnership con l’agenzia Ice, ha portato negli Usa 87 espositori dell’eccellenza tessile-accesori made in Italy, si è conclusa con la consapevolezza di aver riscosso l’attenzione dei brand più importanti e di aver avviato il lavoro per attrarne di nuovi, anche di altre aree geografiche.

 

Si proseguirà dunque con la strategia di internazionalizzazione di Milano Unica, al motto di «andiamo avanti uniti», pronunciato dal presidente Silvio Albini e dal vice ministro Carlo Calenda in occasione della trasferta.

 

Nel 2014 gli Usa sono stati il terzo mercato di destinazione delle esportazioni di tessuti italiani, per un importo di oltre 175 milioni di euro (+12,3% sul 2013). Nei primi quattro mesi del 2015 l’incremento dell’export è stato del 18,8% sul corrispondente periodo dello scorso anno. (nella foto, l'ingresso del Jacob Javits Centre a New York)

 

 

stats