TESSILI

Milano Unica Shanghai: visitatori +20%, con l’idea di anticipare anche in Cina

«Un forte incremento di visitatori di qualità fa ben sperare tutto il settore in una ripresa del mercato cinese. Confido in un 2017 di crescita e non solo nell’area maschile»: con queste parole il presidente di Milano Unica, Ercole Botto Poala, ha commentato la decima trasferta del salone del tessile a Shanghai, andata in scena nei giorni scorsi all’interno di Intertextile.

 

Secondo quanto comunicato dagli organizzatori, l’afflusso di visitatori selezionati a Milano Unica Shanghai, a cui hanno partecipato 75 espositori, è stato superiore del 20% rispetto a ottobre 2015. Un bilancio, dunque, positivo, che chiude un anno particolarmente intenso per i curatori della rassegna rappresentativa del tessile made in Italy.

 

«L’anno espositivo è statao caratterizzato dai successi di Milano Unica a febbraio e settembre, da quello di Prima Mu, dalla formula innovativa lanciata per il mercato americano a New York e, infine, dalla comunicazione dell’anticipo della data relativa all’edizione con focus sull’autunno-inverno a luglio invece che a settembre», ricorda il direttore generale Massimo Mosiello.

 

L’anticipo di data è argomento di valutazione anche in Cina: il presidente di Milano Unica ha fatto richiesta ai vertici di Intertextile e Ccpit di modificare in questo senso il timing del tradizionale appuntamento semestrale del tessile in Asia.

 

 

stats