Tessile

Ideabiella: più aziende UK alla 76esima edizione

Sono 71 le aziende in vetrina a Ideabiella, in programma dal 6 al'8 settembre a Fieramilano Rho, nell'ambito di Milano Unica. 59 rappresentano i tessuti dell'alto di gamma italiano, mentre 12 sono realtà straniere. Nel dopo-Brexit salgono i brand del Regno Unito (da 7 a 10).

 

L'appuntamento fieristico, in questa edizione a Fieramilano Rho, parte con dati incoraggianti: nei primi 5 mesi dell’anno in corso, le esportazioni di tessuti di lana pettinata e cardata mostrano incrementi rispettivamente del 3,3% e del 5,4% (fonte: Smi su dati Istat). In più le imprese italiane presenti a Ideabiella, mantengono il primato nell'export mondiale di lane pettinate. 

 

«Il trend positivo di queste realtà nazionali si spiega con la grande flessibilità e capacità nel compensare gli andamenti non omogenei sui diversi mercati mondiali - commenta Alessandro Barberis Canonico, presidente di Ideabiella -. Le positive previsioni di crescita dell’economia mondiale nel 2017, a partire da Cina, Usa, Giappone e, seppur più contenute, dell’Europa, nonostante le turbolenze che continuano a caratterizzare la situazione internazionale, rafforzano l’intrinseco ottimismo del nostro agire imprenditoriale».

 

«Il crescente appeal del Made in Italy nel mondo - prosegue il presidente - sta favorendo la ricollocazione di attività produttive e l’aumento degli ordinativi: è una situazione che affrontiamo alzando sempre di più l’asticella della qualità, della creatività, dell’innovazione e della sostenibilità dei nostri tessuti e, soprattutto, del servizio sempre più personalizzato ai nostri clienti» (nella foto, un'immagine della scorsa edizione).

 

stats