Tracciabilità

Con lo stop al made in, Ue lontana da cittadini e imprese secondo Cna

“La scelta della Commissione europea di ritirare la proposta di regolamento sul made in mostra la lontananza dell’Ue dai cittadini e dalle imprese". Così Luca Marco Rinfreschi, presidente nazionale di Cna Federmoda, ha commentato la decisione presa martedì a Bruxelles.

 

“Questa mossa mette in tutta evidenza la necessità di ripensare l’impianto istituzionale dell’Unione europea - ha detto Rinfrenschi -. Come è possibile che la volontà della Commissione, che dal 2005 ha portato avanti questa istanza, e quella del Parlamento Europeo, che più volte si è espresso a favore, vengano disattese?". "Così facendo - ha proseguito - l’Europa nega il diritto ai suoi cittadini di avere informazioni sulla provenienza delle merci e alle imprese manifatturiere di godere di condizioni di reciprocità e trasparenza nella partecipazione alla sfida competitiva internazionale”.

 

“Le analisi che ponevano alla base della ripresa economica il rilancio della manifattura non sono state tenute in considerazione: è evidente che la volontà di trovare strumenti per una crescita diffusa del sistema economico europeo non è patrimonio condiviso dagli Stati membri", ha terminato il presidente, auspicando che la Commissione riprenda in mano il dossier made in e riapra un confronto per la riproposizione della discussione sul Regolamento.

 

Indispensabile poi, a suo avviso, che il governo italiano faccia sentire nelle sedi opportune "tutto il disagio di un sistema economico che, di fronte a scelte come questa, sente l’Europa distante dalle proprie esigenze".

 

stats