Trend

I Paperon de' Paperoni? Per Credit Suisse sono soprattutto in Nord America

Sono 84.500 gli ultra-ricchi del globo e, di questi, il 47% vive in Nord America, mentre l'Europa ospita un altro 26% e il 15% risiede in Asia-Pacifico (Cina e India escluse). Lo dice il Global Wealth Report 2012 di Credit Suisse, che per il terzo anno consecutivo ha cercato di mappare dove si accumula capitale, anche per capire chi movimenterà i consumi.

 

Valutando i singoli Paesi, anziché le aree geografiche, la ricerca colloca al vertice della piramide della ricchezza gli Usa, con il 45% degli ultra high net worth individual (persone con un patrimonio netto superiore ai 50 milioni di dollari). Al secondo posto spicca la Cina con il 5%, seguita da Germania, Giappone, Regno Unito e Svizzera. Quest'ultima si colloca al primo posto nella top ten che valuta la ricchezza media procapite (superiore a 100mila dollari), seguita da Australia, Norvegia, Lussemburgo, Giappone, Francia e Stati Uniti.

 

Prendendo in considerazione i patrimoni di 4,6 miliardi di adulti nel mondo su un'estensione di 200 Stati, gli analisti hanno calcolato che a metà 2012 la ricchezza totale delle famiglie (investimenti finanziari sommati alle attività reali, al netto del debito) è complessivamente diminuita del 5,2%, rispetto a un anno prima, collocandosi a 223mila miliardi di dollari: si tratta della prima flessione dalla crisi finanziaria del 2007-2008. Con una variazione negativa intorno agli 11mila miliardi di dollari (cifra che risente anche dell'apprezzamento del dollaro) e un -13,6% su base annuale, l'Europa è la maggiore responsabile di questa caduta, seguita da Asia-Pacifico, Cina e India comprese (-1.448 miliardi di dollari, -1,9% su base annuale). Il Nord America si distingue tra le aree per un +1,3%.

 

Nelle previsioni per il 2017 Credit Suisse vede rosa. La ricchezza nel mondo dovrebbe passare da 223mila a 330mila miliardi di dollari e il numero di milionari dovrebbe aumentare da 28,6 a 46,5 milioni. Anche fra cinque anni, la maggior parte dei Paperon de' Paperoni abiterà negli States (16,87 milioni, +53% rispetto al 2012). Non vanno inoltre sottovalutati i progressi di Brasile (quinto nella lista, con un aumento atteso dei super-ricchi del 119%), Russia (al decimo posto, +109%), Polonia (13esima, +105%), Malesia (14esima, +108%) e Africa (20esima, +101%).

stats