UNDERWEAR E BEACHWEAR

Innovazione e benessere: le carte su cui puntano Interfilière e Mode City di luglio

Innovazione e benessere saranno al centro della prossima edizione dei saloni Interfilière (sui tessuti) e Mode City (sui capi finiti), leader mondiali nel rappresentare il segmento dell’intimo e della moda mare, di scena al padiglione 1 di Porte de Versailles dal 6 all’8 luglio prossimi.

 

A illustrare le novità delle rassegne hanno pensato ieri a Milano due manager della società organizzatrice Eurovet.

 

Interfilière - sempre più marchio di respiro internazionale nel presentare i materiali per underwear e beachwear, grazie ai due appuntamenti parigini di gennaio e luglio, a quello di Hong Kong a marzo e a quello di Shanghai a ottobre - schiererà 300 espositori circa da 25 Paesi, mentre sul fronte visitatori si punterà a superare le 11.431 presenze della corrispondente edizione del 2012. La convinzione è che la fiera debba essere una piattaforma che permetta alle aziende di presentare ai dettaglianti le innovazioni. In particolare, l’accento verrà posto sulla nobilitazione tessile. Il salone deve avere inoltre la funzione di precursore, anticipando quali saranno i temi caldi del prossimo futuro: in quest’ottica Interfilière di luglio tornerà ad analizzare a tutto campo il mondo del benessere, dopo aver già dato spazio al segmento dei cosmetotessili alle più recenti sessioni. 

 

A questo tema sarà dedicato un Forum che coinvolgerà sia Interfilière, sia Mode City, una brochure con informazioni dettagliate per i visitatori e i giornalisti e, infine, una conferenza nell’ultimo giorno di manifestazione, cui parteciperanno rappresentanti dell’intera filiera dell’intimo e della moda mare. Anche in questa sessione, come di consueto, il salone sulle materie prime premierà l’azienda dell’anno, individuata nella francese Esf, all’avanguardia nell’innovazione nei tessuti per il beachwear e lo sportswear.

 

Mode City presenterà 540 marchi circa in arrivo da 29 nazioni e, oltre a innovazione e benessere, promuoverà la convivialità, rafforzando ulteriormente l’accoglienza ai dettaglianti, suo tradizionale punto di forza. Alla scorsa edizione i visitatori sono stati 15.324, con un tasso di internazionalità addirittura del 73% e a questo importante bacino di utenza la fiera dedicherà una serie di servizi (ad esempio il personal shopper), strumenti ( come una guida che permetterà una “lettura” rapida del Forum sulle tendenze) e luoghi di incontro (vedi l’agorà, che darà spazio alle associazioni dei dettaglianti di vari Paesi).

 

Le tendenze per l’estate 2014 sono sintetizzate nei temi Esprit, Aventurière, Urbaine et Nomade e Fétichiste. A ogni trend sarà abbinato un workshop. Nelle immediate vicinanze del Forum sulle tendenze ci sarà anche un inedito bar dal nome So Fresh, che permetterà di rifocillarsi e di meditare sulle suggestioni proposte nell’area accanto. Come marchio dell’anno gli oranizzatori hanno individuato lo specialista del beachwear Gottex, distribuito in 90 nazioni al mondo e sempre di grande appeal, la cui fondatrice Lea Gottlieb è mancata nel novembre scorso.

 

 

stats