VIGILIA

Firenze: parte domani Pitti Bimbo

Circa 470 collezioni, di cui quasi 180 dall’estero, oltre 8mila buyer attesi e una media di 10mila visitatori: i numeri confermano la leadership di Pitti Immagine Bimbo, la manifestazione fiorentina dedicata alla moda infantile, in programma da domani al 19 gennaio.

 

“Il nostro - commenta Agostino Poletto, vice direttore generale dell’ente organizzatore Pitti Immagine - è l’unico vero salone internazionale in cui trova espressione l’intero universo del childrenswear, dal classico-elegante, ai marchi indipendenti e creativi”. “Un panorama completo e complesso - aggiunge - in cui le tendenze della moda si intrecciano con quelle del design, dell’arte, dell’editoria, del food”.

 

“Ciascuna delle sezioni in cui si articola la mostra presenta delle novità - riprende il manager -. Per esempio il layout di New View, che rappresenta il ‘concept lab’ della rassegna, viene completamente ripensato, grazie all’intervento di Oliviero Baldini: spazi più aperti permettono una maggiore ‘comunicazione’ non solo tra i prodotti esposti, ma anche tra questi ultimi e gli appuntamenti di Alternative Set (eventi e installazioni che si ispirano alla formula del ‘flash mob’, ndr), gli oggetti di KidsroomZooM!, spazio sul design curato dal collettivo Unduetrestelladi Paola Noée Thomas Maitz, e l’allestimento di Who Is On Next? Bimbo, il concorso che dà voce e visibilità ai giovani creativi, organizzato insieme ad Altaromae Vogue Bambini”.

 

Terminati i tre giorni della fiera, partirà la versione virtuale di e-Pitti.com: per un mese Pitti Immagine Bimbo vivrà sul web, moltiplicando le occasioni di business e informazione tra gli espositori e i compratori di tutto il mondo (nella foto di G. Giannoni, la sfilata de Il Gufo alla scorsa edizione).

 

 

 

stats