a firenze

Modaprima sempre più internazionale e con date anticipate

 

 

83esima edizione perModaprima da oggi, 10 novembre, fino a domenica 12 alla Stazione Leopolda di Firenze. La manifestazione - dedicata alle collezioni ready-to-wear di abbigliamento e accessori uomo e donna per l'inverno 2018/2019, con un focus sui best seller della primavera-estate 2018 - punta sull'anticipo di date per essere più in sintonia con i mercati di riferimento.

 

In scena circa 80 collezioni, presentate da una quarantina di aziende, con proposte indirizzate alla media e grande distribuzione: a selezionate realtà italiane fanno da contraltare nomi esteri, provenienti da Paesi come Regno Unito, Spagna e Portogallo, per una rassegna che tra le carte da giocare dà sempre più importanza all'internazionalità, dell'offerta ma anche delle presenze.

 

Alla recente edizione di Modaprima sono intervenuti più di 1.300 operatori, di cui 60% stranieri da 50 Paesi, con incrementi da Russia, UK e Corea del Sud.

 

Oltre all'abbigliamento, un ruolo sempre più incisivo all'interno della kermesse spetta agli accessori e dintorni, protagonisti della sezione Accessories, con marchi come Bandartigiana, Bcp Accessories, Cristina Chiti, Colorvague, Kaizer Leather Italy, Luana Ferracuti, Manifattura C.B.M. e Scatolificio Emmepi.

 

In generale, salgono alla ribalta di questa sessione Amethist, Cinzia Caldi, Club Voltaire, Creazioni Rosanna & Co., Elle Lu, Gironacci, Il Vento e la Seta, Lolitas & Lolos, Titazen, Vezzo e Valentina's, solo per citare alcuni brand, mentre tra i rientri si segnalano Algis, Cristina Chiti e Maglificio Venezia. Fanno parte delle new entry Minimalove, Pour Moi e Superior Suite.

 

«Modaprima continua a essere di riferimento, in Italia e oltreconfine, per la moda di qualità destinata alla grande distribuzione - commenta Agostino Poletto, direttore generale dell'ente organizzatore Pitti Immagine - e questo nonostante le difficoltà e incertezze che caratterizzano nei fatti il settore».

 

A rafforzare l'internazionalità dell'evento è la sinergia con Agenzia Ice, «un partner diventato ormai strategico», grazie al quale è attivo un programma mirato di incoming, che stavolta si concretizza nella presenza di 14 compratori da Russia, Giappone, Corea del Sud, Ucraina, Hong Kong, Belgio e Svezia.

 

«Nelle ultime edizioni - conclude Poletto - abbiamo registrato un pubblico sempre più qualificato, arrivato a Firenze da tutto il mondo e con un approccio molto concreto al fare ordini e ad avviare rapporti di business».

 

stats