A GENNAIO 2019 L'11ESIMA EDIZIONE

Homi: «La casa in cima ai pensieri degli italiani»

Un'agorà per le tendenze e un momento di business: questa la doppia anima di Homi, il Salone degli Stili di Vita di Fiera Milano, che sta scaldando i motori in vista dell'11esima edizione, quando dal 25 al 28 gennaio tornerà a occupare gli spazi di Rho-FieraMilano insieme a Homi Fashion&Jewels, dedicato a bijoux, accessori moda e fashion jewel.

«La rassegna - ha detto stamattina (21 novembre) Cristian Preiata, direttore della manifestazione - si conferma un laboratorio-incubatore di idee che fornisce informazioni importanti sul cambiamento del mercato nel mondo della casa e della persona e al tempo stesso un'occasione di confronto tra aziende e operatori internazionali».

Grazie alla collaborazione con Ice, Fiera Milano porterà infatti una platea di buyer provenienti da un ampio bacino geografico, che coinvolge tutti i continenti, tra cui Francia, Germania, Gran Bretagna, Emirati Arabi, Cina, Russia e Sudafrica, per citarne alcuni.

Gli oggetti diventeranno i sintagmi di un racconto sulla casa e sulla sua valenza in uno scenario in forte evoluzione, in linea con nuove funzionalità d'uso e pratiche abitative, come dimostra l'osservatorio CasaDoxa, raccogliendo l'opinione di oltre 6mila persone: «La casa è in cima ai pensieri degli italiani, che in primis cercano il piacere nell'abitare», ha detto Andrea Tozzi, Home e Retail manager Doxa.

In particolare, l'habitat domestico non si presenta più come uno spazio-dormitorio, ma una «casa a ciclo continuo», un'area liquida e dinamica dove vivere, lavorare, mangiare, con oggetti e arredi in grado di rendere la vita più semplice e confortevole, anche grazie alla tecnologia.

Un orizzonte con nuovi modelli abitativi che detterà gli spunti per aggiornare l'offerta delle aziende riguardo a forme, materiali e colori, come suggerito dai trend individuati da Wgsn, (società leader in analisi e previsioni di tendenza di mercato e sul consumatore), che al salone firmerà lo spazio HomiTrends, e da Poli-design, che invece sarà protagonista con Homi Hybrid Lounge, frutto di un'attività di ricerca nell'interior design rivolta ai materiali innovativi.

Tra i temi clou che faranno da linee guida per l'industria del design, come ha illustrato Lucy Salamanca, della direzione artistica di Homi, figurano quelli della sostenibilità, della reputazione sociale delle aziende, dell'Internet of things e dell'interazione dei dispositivi high-tech con le persone.

Nel design, come in tutti i settori manufatturieri, ci sarà sempre più spazio per l'intelligenza artificiale, ma anche per quella emozionale: «Gli umani diventeranno più tecnologici - ha concluso Salamanca - ma la tecnologia diventerà più umana».

a.t.
stats