A GENNAIO 2020

Jil Sander guest designer a Pitti Uomo

Svelato dagli organizzatori il primo show del palinsesto del 97esimo Pitti Uomo, in agenda dal 7 al 10 gennaio 2020.

A scendere in campo in Fortezza come guest designer saranno infatti Lucie e Luke Meier, il duo creativo al timone di Jil Sander dall’aprile 2017.

Si tratta in realtà di un ritorno per la griffe controllata dal fondo giapponese Onward Luxury Group, che era già stata ospite della rassegna fiorentina del menswear a giugno 2010, sotto l’egida dell’allora direttore creativo Raf Simons.

I coniugi Meier presenterannno la collezione maschile Fall-Winter 2020/2021, saltando per una stagione il loro abituale appuntamento con la settimana della moda parigina.

«Per noi sfilare a Firenze è al tempo stesso un onore e un completamento - commentano i designer -. Ci siamo incontrati per la prima volta proprio a Firenze, e non avremmo mai immaginato di tornare qui insieme per un evento di Pitti Uomo. È un’opportunità davvero speciale e non vediamo l'ora di dare il nostro contributo all’eredità creativa della città e della manifestazione».

Ancora top secret la data e la location dell’evento, che si preannuncia come uno degli highlight della rassegna: «Seguiamo con grande interesse il lavoro che Lucie e Luke Meier stanno facendo con Jil Sander – dice Lapo Cianchi, direttore comunicazione & eventi di Pitti Immagine – con una visione della moda molto precisa, dove è chiara la ricerca continua di un equilibrio tra il rispetto dei codici minimalisti, che hanno fatto la storia del brand, e la volontà di emozionare, unito a una grande attenzione ai dettagli».

«Quando parlano delle loro collezioni - prosegue - è come se descrivessero una personalità, una figura che è sempre complessa e sfaccettata. Il desiderio di creare abiti che durino nel tempo è un approccio che troviamo assolutamente fresco e contemporaneo, a cui l’evento speciale di Firenze potrà dare un ulteriore contributo in termini di libertà espressiva».

Insieme nel lavoro e anche nella vita privata, gli stilisti di Jil Sander hanno un ottimo  pedigree. Lucie Meier, nata in Svizzera, vanta esperienze da Louis Vuitton, sotto la direzione di Marc Jacobs, e poi da Balenciaga, con Nicolas Ghesquière. Successivamente è approdata nel team creativo di Dior con il ruolo di head designer delle collezioni donna haute couture e ready to wear, scelta da Raf Simons e, all'uscita del designer dalla casa di moda, ha assunto la carica di co-creative director insieme a Serge Ruffieux.

Luke Meier è invece nato in Canada da madre inglese e padre svizzero, si è laureato in finanza e business internazionale all'Università di Georgetown e ha proseguito gli studi di economia a Oxford. Trasferitosi a New York, ha frequentato il Fit, dove incontra James Bebbia, fondatore di Supreme, che gli affida la carica di head designer. Successivamente ha fondato il suo marchio di menswear Oamc, distribuito in più di 100 negozi al mondo.

a.t.
stats