a milano

White ai blocchi di partenza

White Milano si presenta all’appuntamento dall’11 al 13 gennaio con 150 espositori e la suddivisione dei contenuti in sette aree tematiche, frutto di una intensa attività di scouting. Il salone delle collezioni uomo e delle pre-collection donna, a questa edizione è dedicato all’autunno-inverno 2014/2015.

 

«White si conferma uno degli eventi più innovativi della settimana della moda a livello di contenuti e proposte» commenta Cristina Tajani, assessore alla Moda e Design del Comune di Milano.

 

La sezione sullo streetwear, nata dalla collaborazione fra l’ente fieristico con Jacopo Pozzati e Marco Evangelisti, titolari degli store Bottega Backdoor e La Ferramenta, a questa tornata ospiterà marchi provenienti dal Nord Europa, come Our Legacy, Soulland, Vidur, BWGH e Herschel Supply Co. A questi saranno contrapposti brand italiani di nuova generazione quali H.A.N.D. Have a nice day, Camo, Studiopretzel, EJXIII, LC 23, Dempool e AMPM, in un immaginario dialogo creativo ed estetico.

 

Ricca di novità anche la Wok Room, curata dal milanese Wok Store. Nella sezione, che fa capo a Federica Zambon e Simona Citarella, ci sarà anche Julian Zigerli, il giovane designer scelto da Giorgio Armani per sfilare all’Armani Teatro l’11 gennaio, durante la Milan Fashion Week. Accanto allo svizzero Zigerli, l’italo-spagnolo Shallowww, il tedesco Naviiv e l’italiano Lucio Vanotti, che torna in fiera dopo essere stato premiato all’Inside White Award di settembre 2013. E poi i debutti di Tricker’s, marchio inglese di calzature e dello svedese Örjan Andersson, denim brand maschile e femminile (nella foto, un momento della precedente edizione).

 

Con l’area dedicata a Japanproxy, distributore internazionale dei marchi made in Japan più all’avanguardia stilistica, si fa un salto nella cultura del Sol Levante. Accanto all’abbigliamento di Is-Ness e Danke Design, ci saranno anche gli accessori di Bag’N’Noun e Baggy Port, le lampade di Kyouei Design e l’oggettistica di Pearl, Life, e molti altri ancora. Questo progetto è stato fortemente voluto dal governo giapponese e il viceministro dell’Economia Midori Matsushima, che sarà presente sabato 11 all’inaugurazione della showroom JP Home, con alcuni dei brand presenti in fiera.

 

Tra le guest star del salone spiccano KTZ Kokon To Zai, con i suoi intrecci tribali e Parajumpers, brand di giacche realizzate con materiali presi a prestito dal mondo del paracadutismo.

 

A questa edizione il catalogo di White sarà illustrato dagli scatti di Mustafa Sabbagh.

 

Molto da vedere, dunque, all'evento milanese, mentre per l'esoerdio nella Repubblica Popolare, previsto per i prossimi mesi, bisognerà probabilmente aspettare un altro momento: infatti il debutto di White a Pechino era fissato dal 5 al 7 marzo in tandem con la rassegna Novomania, che però ha annunciato oggi la cancellazione dell'edizione della prossima primavera.

 

 

 

stats