A Milano prevista una doppia gara

Galleria Vittorio Emanuele: ci saranno due negozi al posto di Stefanel

Doppia asta in Galleria Vittorio Emanuele per rilevare il negozio attualmente assegnato a Stefanel. Il Comune di Milano ha deciso di dividere le tre vetrine in uso al marchio di abbigliamento in due lotti distinti. «Avremo un negozio in più, che arricchirà l’offerta commerciale nel Salotto dei milanesi», ha dichiarato l’assessore al Demanio, Roberto Tasca.

I 568 metri quadrati occupati da Stefanel saranno quindi divisi in due lotti: il primo di una vetrina con interrato e soppalco è di 95 metri quadrati, mentre il secondo, con due vetrine, un ammezzato, un interrato e un soppalco, è di 473 metri quadrati.

Per il secondo lotto è prevista anche la possibilità di collegare gli spazi ai piani superiori di 363 metri quadrati, che ora sono occupati da uffici comunali.

Per entrambi si parte da una base d'asta di 1.850 euro al metro quadrato, così come previsto dalle ultime stime dell'Agenzia delle Entrate riferite ai negozi del braccio principale della Galleria.

Sarà ammessa la partecipazione di uno stesso soggetto ad entrambi i lotti, purché presenti due offerte distinte.

L'assegnazione degli spazi avverrà attraverso il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, con la presentazione di un’offerta tecnica (punteggio massimo 60 punti) e di un’offerta economica (massimo 40 punti).

 

an.bi.
stats