A Parigi

Tessile di nuovo sotto i riflettori con Première Vision e Texworld

Dopo Milano Unica il tessile si presenta in forze al fashion internazionale a Parigi. L’edizione di febbraio di Première Vision (a Paris Nord Villepinte dal 12 al 14 del mese) ospita 1.777 espositori da 50 Paesi, 161 dei quali new entry (+3% rispetto al febbraio 2018).

Come di consueto, si tratta di un’offerta variegata per le manifatture della moda, che va dai filati ai tessuti, dalla pelle agli accessori. Tra le novità c’è un vero e proprio circuito della pelle per l’abbigliamento, le calzature e gli accessori, che comprende la nuova area Leather Manufacturing.

Maison d’Exceptions è invece uno spazio dedicato all’artigianalità di alta gamma, che include una selezione di workshop, tra antica tradizione e nuove tecnologie. Il fashion tech è di casa nei quasi mille metri quadrati della piattaforma Wearable Lab, che accoglie tecnologie, materiali smart, servizi e meeting in tema.

Nella hall 5 di Première Vision Fabrics c'è la mostra legata al contest del distretto serico comasco ComOn Creativity Sharing, che coinvolge prestigiose scuole di moda. La fiera parigina elenca anche 12 fashion forum, oltre a una serie di conferenze tenute da esperti e di workshop, per una visione della fashion industry di domani.

Spostandosi a Parigi Le Bourget, sono invece circa 700 gli espositori di Texworld (partito ieri e in chiusura giovedì 14 febbraio), in linea con un anno fa. Dopo le iniziative Sustainable Sourcing e Small Quantities, l’evento organizzato da Messe Frankfurt lancia una nuova sezione Handmade, che valorizza tessuti ricamati e broccati e annovera tra le eccellenze l’India. Per l’industria della moda europea ci sono anche le proposte di Cina, Turchia, Taiwan, Pakistan e Sud Corea (tra i 10 maggiori fornitori del Vecchio Continente).

Nella stessa location e nelle stesse date si svolge Texworld Denim, con un focus sulla tela indigo, dal tessuto al capo finito. A proposito di tela jeans, Denim Première Vision dà invece appuntamento a Milano, al Superstudio Più, dal 28 al 29 maggio (nella foto, una proposta per l'estate 2020 di Sensitive Fabrics by Eurojersey).

e.f.
stats