A settembre tre location in più

White torna sui numeri pre-pandemia

Con 400 espositori, il 58% dei quali esteri, e tre location aggiuntive nel Tortona district - il Magna Pars, la sede di Archiproducts e il padiglione Visconti - l’edizione dal 22 al 25 settembre di White|Sign Of The Times torna sui numeri pre-Covid.

«È frutto del coraggio imprenditoriale, di un format innovativo», ha spiegato alla conferenza stampa di questa mattina, al Teatro Franco Parenti di Milano, il patron Massimiliano Bizzi. Format che punta all’«abbattimento delle barriere», come nel caso di ExpoWhite che, con il patrocinio del ministero della Cultura, porta una selezione di designer di talento ed export oriented provenienti da Arabia Saudita, Brasile, Sud Africa, Olanda e Spagna.

L’iniziativa si è resa possibile grazie all’attrattività di Milano. Una città che si sta distinguendo nel mondo non solo per la moda, ma anche per essere sempre più internazionale e che, in un futuro prossimo, ha in programma di realizzare «qualcosa di partecipato, un villaggio dove la città possa vivere le emozioni della moda», come ha anticipato Alessia Cappello, assessora allo Sviluppo Economico e Politiche del Lavoro del Comune di Milano.

All’appuntamento di questa mattina è intervenuto anche Carlo Ferro, presidente di Ice Agenzia, che ha ricordato gli incoraggianti numeri sulle esportazioni globali italiane: nel 2021 hanno totalizzato 516 miliardi, in aumento del 18% sul 2020 (+7,5% sul 2019) mentre nei primi sei mesi del 2022 sono cresciute del 21%, rispetto alla prima metà del 2021. «Un incremento che si deve non solo al rialzo dei prezzi ma anche dei volumi, come avvenuto pure nella moda, che nel 2021 ha esportato per 67 miliardi di euro».

Ferro ha anche anticipato, per l’occasione, che l’Ice è vicina alle imprese con una campagna di nation branding in 26 Paesi che si attiverà attraverso una promozione settoriale. L’agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane intende inoltre fornire servizi alle imprese, per dotarsi di capacità di tracciabilità dell’origine dei prodotti, comprese le tecnologie blockchain.

Nel caso specifico di White, l’Ice continua a supportare il salone nell’invitare i migliori retailer nel mondo, arrivati a 300 quest’anno. Lo ha sottolineato la ceo Brenda Bellei, prospettando per settembre il ritorno a 28mila compratori presenti in fiera, come nelle edizioni pre-pandemia, dopo i circa 20mila della scorsa edizione.

L’evento milanese, patrocinato dal comune e supportato dal ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale-Maeci, rafforza inoltre la collaborazione con Confartigianato Imprese, come pure con Cbi-Camera Buyer Italia e Csm-Camera Showroom Milano.

In rappresentanza della filiera della moda ci saranno pure i produttori tessili come quelli ospiti della sezione Wsm-White Sustainable Milano. Dopo il debutto dello scorso febbraio, Wsm cresce in termini di espositori e di aree tematiche al Padiglione Visconti di via Tortona 58. Il format promuove materiali, tecnologie, produzioni e customizzazioni zero waste, stampe e tinture sempre meno impattanti sull’ambiente attraverso una nuova versione immersiva ed esperienziale, per un migliore coinvolgimento dei player del settore e del pubblico finale.

Sviluppato in sinergia con Giusy Bettoni, fondatrice e ceo di C.L.A.S.S. e con la Fondazione Pistoletto - Cittàdellarte, Wsm porta come sottotitolo "Unveiling the Fashion Backstage" e include le ultime novità in fatto di digitalizzazione del fashion retail. Come anticipato dal direttore generale Stefania Vismara, Wsm elenca inoltre un ricco palinsesto di incontri, che affronteranno temi caldi come il digital passport, il greenwashing e l’agricoltura rigenerativa.

(In alto una delle immagini della nuova campagna di comunicazione di White, che ha coinvolto il documentarista Luca Bracali e i creativi di Green Light Project: l'idea di base è richiamare il bello del vestirsi bene e di una moda semplice, senza eccessi, attraverso la bellezza autentica, l’eleganza e la fierezza degli animali).     

e.f.
stats