ABBANDONATE LE DATE ABITUALI

Première Vision, bene l’anticipo a luglio: visitatori in crescita double digit

Non più a settembre, ma a luglio: la svolta di Première Vision è stata salutata positivamente dai visitatori, che sono intervenuti in 23.377 (+37% rispetto a settembre 2021 e +10% su febbraio 2022), con una componente internazionale al 69%, contro il 23% di un anno fa e il 57% di sei mesi fa.

Il salone tessile parigino, che ha raggruppato 1.200 espositori, ha assistito al ritorno dei compratori statunitensi e coreani, rispettivamente nella Top 10 e Top 15 della classifica per Paesi, composta da 118 nazioni. Del resto, è aumentato in generale il numero degli operatori extraeuropei.

Il risultato, come sottolineano gli organizzatori, è ancora più significativo se si considerano i grandi e piccoli intralci che hanno scandito questa edizione, dagli scioperi di aerei e taxi alle tensioni legate al conflitto in Ucraina, senza contare i prezzi delle materie prime alle stelle, le difficoltà nella supply chain e gli intoppi logistici per le aziende.

La rassegna ha prestato molta attenzione al tema della sostenibilità. Sono stati infatti potenziate aree come The Smart Creation, l’Eco-Innovation Forum e lo spazio Eco-Entrance nella Hall 4, mentre ha avuto un ottimo seguito il seminario Trend Tasting Eco-Innovation, una delle numerose conferenze sull’argomento.

 

La piattaforma Première Vision Marketplace, complementare all’evento fisico dal 4 all’8 luglio, è stata visionata da 45,735 persone, con 47.715 visite alle pagine dedicate agli e-shop.

A cura della redazione
stats