acquisizioni

Vertu comprato da una cordata di investitori cinesi

Gli smartphone di lusso Vertu passano in mani cinesi. Il fondo di private equity svedese Eqt, che aveva rilevato il brand inglese da Nokia tre anni fa, ha ceduto Vertu a un gruppo di investitori cinesi.

 

L'operazione, riportata dai media internazionali, è stata resa nota solo in queste ore, anche se è datata metà ottobre.

 

Rumour parlano di una cordata guidata da Goldin Holdings, fondo con base a Hong Kong. Nessun dettaglio invece sul valore del passaggio di mano (nel 2012 era stato stimato in circa 200 milioni).

 

Nell'ultimo triennio al timone di Vertu c'era l'italiano Massimiliano Pogliani che, sempre secondo indiscrezioni, con l'acquisizione da parte del gruppo asiatico avrebbe lasciato la poltrona di ceo.

 

Per il momento non dovrebbero esserci cambiamenti di rilievo per il marchio britannico: il disegno, lo sviluppo e la produzione dovrebbero rimanere nella sede inglese di Church Crookham, nell'Hampshire, dove Vertu dà lavoro a 450 persone.

 

A livello globale Vertu impiega circa 800 lavoratori ed è attivo in oltre 60 Paesi.

 

stats