Al Superstudio Più oltre 50 eventi

White Street Market evolve in Wsm: focus sulla sostenibilità, da Westwood a Candiani

Continua a crescere il progetto di moda maschile di Massimiliano Bizzi. due stagioni fa White ha ceduto il passo a White Street Market, adottando una formula mista B2B+B2C, e ora la manifestazione diventa Wsm.

«Wsm - ha spiegato Bizzi durante un incontro con la stampa per raccontare le novità dell'evento - è un acronimo dove la S simboleggia non solo lo streetwear, ma anche lo sportswear e la sostenibilità, che sono i veri trend del momento. In particolare il tema della sostenibilità sarà sviluppato in maniera ampia e non solo legato al tema ambientale. Perché questo approccio più consapevole potrebbe cambiare la percezione di acquisto del consumatore, che si sta stufando di low cost, specie quando è in grado di dare un valore al costo di un prodotto».

Come accaduto con l’edizione dello scorso gennaio, la kermesse, in programma al Superstudio Più dal 15 al 17 giugno, potrà contare sul supporto del Mise-Ministero dello sviluppo economico e Ice Agenzia, oltre alla collaborazione con Confartigianato imprese e Cnmi.

Nei 10mila metri quadrati di superficie espositiva, dove sono attesi oltre 15mila visitatori, andrà in scena un calendario ricco di oltre 50 attività tra eventi, presentazioni e workshop, di cui 14 appuntamenti nell’area talk.

«Siamo qui per rilanciare la fashion week maschile, che ne ha davvero bisogno - ha proseguito Bizzi -. Il nostro impegno è quello di parlare in maniera unica alle piccole aziende e ai grandi brand, dando una rappresentazione del sistema integrato e forte»

Tra i brand partecipanti spicca il nome di Vivienne Westwood, che sarà presente in fiera con una grande installazione, tra alberi a frasi famose, dedicata ai temi di sostenibilità ambientale ed etica tanto cari alla stilista inglese.

A Wsm Queen Viv porterà il suo Slogan tee oltre alla co-lab 24 Bottles x Vivienne Westwood. Sia le T-shirt, sia le 24 Bottles con la serigrafia della designer saranno in vendita alla salone.

Tra le new entry anche Converse, che in partnership con giovani creativi presenterà una progetto inedito legato al riuso.

Candiani Denim, che ha fatto della sostenibilità la sua bandiera, sarà presente al Superstudio più con un pop up store, che proprio come il negozio appena inaugurato a Milano, sarà uno spazio di divulgazione del denim.

Dell’elenco dei partecipanti fanno parte anche grandi brand come Foot Locker, Fila e Freitag, ma anche giovani designer indipendenti e un collettivo di stilisti olandesi.

Tra i nuovi protagonisti dell'evento c'è anche l'arte: da questa stagione infatti nasce la Wsm Gallery, che ha riunito le gallerie e gli artisti del panorama street art nazionale.

an.bi.
stats