AL VIA ANCHE L’E-COMMERCE

Canada Goose arriva in Italia: primo store in via della Spiga

Canada Goose fa rotta sull’Italia. Il brand di outerwear from Toronto ha scelto il Quadrilatero milanese come sede del suo primo monomarca italiano.

Lo store, il secondo in Europa dopo quello di Londra, si trova infatti in via della Spiga 10, nel cuore del luxury district meneghino, e si sviluppa su una superficie di 400 metri quadri.

Un debutto nel retail made in Italy che non sarà solo offline, ma anche online: l’opening all’ombra della Madonnina coincide infatti con il lancio dell’e-commerce nel nostro Paese.

«Il successo nel commercio al dettaglio è qualcosa in più della semplice vendita di oggetti - commenta Dani Reiss, presidente e ceo di Canada Goose -. Consiste piuttosto nell’aiutare le persone a trovare il prodotto perfetto, offrendo un servizio eccezionale e creando un’esperienza memorabile». «I negozi di Canada Goose - prosegue - offrono questo e altro. Il nuovo store consente ai nostri fan, che vivono a Milano o la stanno visitando, di esplorare tutte le collezioni in un ambiente accattivante e di scoprire la storia dietro i nostri prodotti attraverso un’esperienza senza filtri».

L’experience sarà infatti una delle leve su cui punterà la label canadese per fidelizzare la clientela che transita nel Quadrilatero: oltre a offrire un vasto assortimento di collezioni stagionali e le esclusive collaborazioni che Canada Goose propone durante l’anno, il monomarca mette a disposizione una speciale “cold room”.

Si tratta di un camerino con una tecnologia di controllo climatico, in grado di ricreare al chiuso le diverse temperature stagionali, permettendo così al cliente di testare il prodotto alle condizioni termiche per le quali è stato progettato. Basti pensare che all’interno della “cold room” i gradi possono scendere fino a -25. 

Lo spazio in via della Spiga, che nel design punta a essere trait d’union fra elementi tipici canadesi e italiani, porta un assaggio del Nord del Canada attraverso l’esposizione di opere d’arte di artisti come Qavavau Manumie, Alex Fischer e Meghan Price, ma anche della street artist Alice Pasquini, le cui creazioni saranno presenti anche nelle vetrine di Canada Goose in tutto il mondo. 

L’azienda - che gestisce 15 store diretti, incluso quello di Milano – nel fiscal year terminato il 31 marzo 2019 ha messo a segno ricavi pari a 830 milioni di dollari canadesi (+40%) e un aumento dell’ebit del 42,5% a 196,7 milioni, che ha portato a un progresso dei profitti di oltre il 49% a 143,6 milioni.

a.t.
stats