+44% di vendite in Nord America nel terzo quarter

Kering cambia sede operativa nel New Jersey

Il gruppo francese Kering, proprietario di Gucci, Bottega Veneta e Ysl, scommette sugli Stati Uniti. Infatti ha appena inaugurato una sede a Wayne, nel New Jersey.

La struttura per la gestione delle attività operative del gruppo in Nord America sostituisce l’hub precedente con sede a Secaucus, sempre in New Jersey.

«Wayne è un traguardo incredibile per Kering Americas – afferma Jean-François Palus, managing director di Kering Group -. La pandemia ci ha messo davanti a molte sfide, ma i nostri dipendenti dimostrano come sempre creatività e resilienza. Ci è stata data l’opportunità di riflettere, riattrezzarci e reagire, in modo da lavorare ancora meglio rispetto al passato. Gli Stati Uniti sono un Paese centrale e siamo entusiasti di investire ulteriormente nell’area e di attirare i migliori talenti, oltre a servire ancora meglio i clienti su questo mercato».  

La nuova sede americana (nella foto di Eric Laignel Photography, gli interni progettati dallo studio HLW) include un Tech Bar e un Retail Lab, che verrà utilizzato per validare le soluzioni tecniche in-store, al fine di gestire in modo più efficiente le vendite retail e le attività IT destinate agli utenti finali.

«Il nostro nuovo centro operativo – spiega Laurent Claquin, presidente di Kering Americas - è caratterizzato da innovazioni tecnologiche che ci permettono di sostenere nel migliore dei modi le nostre maison e le loro reti retail, in continua crescita. Wayne è in grado di soddisfare pienamente le nostre esigenze in termini di performance, favorendo sia i miglioramenti nel breve termine, sia le trasformazioni a lungo termine del gruppo».

Nel terzo trimestre pubblicato in ottobre Kering, che controlla anche marchi come Balenciaga, Alexander McQueen e Pomellato, ha realizzato una crescita del 44,1% in Nord America, trainata dalla domanda interna. Gucci, il marchio maggiore in termini di ricavi, ha mostrato un’accelerazione analoga: +43,7%.

e.f.
stats