Anche via Spiga pronta a ripartire

Turnover nel Quadrilatero: fuori La Perla e Berluti, dentro La Double J, Kiton e Ralph Lauren

A Milano il Quadrilatero della Moda torna protagonista. Da un lato l'associazione MonteNapoleone District (oltre 130 brand del lusso con all'attivo punti vendita nelle vie Montenapoleone, Sant’Andrea, Verri, Santo Spirito, Gesù, Bagutta e San Pietro all’Orto) ha organizzato per il mese di maggio un calendario di iniziative e eventi per animare le vie dello shopping, dall'altro il mercato retail sembra pronto ripartire, con una serie di cantieri che presto si tradurranno in nuove aperture.

 

Nella via dello shopping, che resta la strada più cara d'Italia, con quotazioni che si confermano tra i 14mila e i 15mila al metro quadro, si registra una sola defezione: La Perla, che ha lasciato il punto vendita al civico 14, che occupava dal 2017. Ma lo spazio è stata subito locato e a breve entrerà (i lavori sembrano già terminati) il marchio di alta orologeria Harry Winston (gruppo Swatch).

 

Non mancano inoltre i progetti di restyling da Hermès a Cartier e Rolex, fino a Louis Vuitton, che sta portando avanti l'ampliamento del suo store che ha inglobato anche quello un tempo occupato da Giorgio Armani.

 

Le novità riguardano pure via Sant'Andrea, dove La Double J, il brand fondato nel 2015 da JJ Martin, ha aperto il suo primo store, prendendo il posto di Stuart Weitzman e dove presto potrebbe esserci un avvicendamento degli spazi tra Berluti e Kiton.

 

Anche via Spiga, che registra 17 negozi chiusi attualmente, sembra dare segnali di risveglio: al numero 5 (lato corso Venezia) vanno avanti i lavori che porteranno all'opening di un flagship store di Ralph Lauren entro la fine del 2021, mentre la parte verso via Manzoni si riprenderà, grazie alla riqualificazione dell'edificio un tempo occupato da Dolce&Gabbana.

 

Quadrilatero a parte, l'opening che al momento più tiene banco a Milano è quello di Supreme: il brand Usa, acquisto da VF Corparation per oltre 2 miliardi di dollari, aprirà domani (6 maggio) il suo tredicesimo store al mondo. Per l'occasione è stata scelta una location al civico 20 di corso Garibaldi, all'angolo con piazza San Simpliciano.

 

Un bel segnale di ripresa e rilancio per il capoluogo lombardo, che presto vedrà l'arrivo di altre insegne internazionali tra cui Fao Schwarz (piazza Cordusio) e Primark (via Torino).

an.bi.
stats