Piazza della Signoria diventa una passerella

Givenchy, Ferragamo e Msgm rivoluzionano la Pitti experience

È iniziato il countdown per Pitti Uomo, l'evento di riferimento per la moda maschile di scena a Firenze dall'11 al 14 giugno con le proposte per la primavera-estate 2020.

1.220 marchi, di cui 549 stranieri, sono pronti a scendere in campo all'interno di una piattaforma fieristica in evoluzione, che ruoterà intorno al tema The Pitti Special Click: un frame che sintetizza l'energia che circola in Fortezza durante il salone e in grado di dare una direzione, un'identità al nuovo che avanza.

Caleidoscopico, come di consueto, il palinsesto di appuntamenti in agenda e presentati questa mattina (7 maggio) alla conferenza stampa, a partire da un big brand come Givenchy, protagonista il 12 giugno con la nuova collezione di menswear (per la prima volta in passerella) firmata da Claire Waight Keller, creative director della griffe dalla primavera 2017. Ancora top secret la location.

Nella rosa degli special guest spicca Sterling Ruby, poliedrico artista americano che si muove tra pittura, ceramica, collage, video, fotografia, tessuti artwork, scultura e installazioni, che svelerà la prima collezione del suo brand S.R. Studio La. Ca. attraverso un evento speciale on schedule il 13 giugno alle Pagliere.

Torna a Pitti per festeggiare i primi dieci anni di attività Msgm, il brand fondato nel 2009 da Massimo Giorgetti, con un fashion show on stage giovedì 13 alle 10 al Nelson Mandela Forum.

Prima volta nel menswear invece per Marco De Vincenzo, che sceglie Firenze per la sfilata del debutto (in collaborazione con Cnmi), in calendario mercoledì 12 giugno alle 10 al Tepidarium del Roster del Giardino dell'Orticultura.

Tra i mattatori del salone anche Salvatore Ferragamo, che con l'evento Florence Calling svela il menswear primavera-estate 2020: l'appuntamento è martedì 11 giugno in Piazza della Signoria, che «per la prima volta in assoluto - ha detto Rafffaello Napoleone, chief executive officer di Pitti Immagine - ospita una sfilata di moda».

Accanto alle tendenze del futuro, l'edizione 96 della fiera darà voce anche alla crème del passato, con una mostra (che diventerà una collezione permanente e un libro) per i 30 anni di Pitti Immagine, dedicata a Marco Rivetti e curata da Olivier Saillard.

Romanzo breve di Moda Maschile, questo il titolo dell'exhibition, traccia un viaggio attraverso tre decenni di menswear, dal 1989 a oggi, in scena al Museo della Moda e del Costume (Palazzo Pitti), con inaugurazione l'11 giugno: in vetrina una collezione di abiti e accessori, del valore di oltre 300mila euro, donata da Fondazione Pitti Immagine Discovery alle Gallerie degli Uffizi.

A corollario dei marchi riuniti in Fortezza - di cui 230 tra nuovi nomi e rientri - sono numerosissimi gli appuntamenti speciali, gli esordi, le anteprime e gli highlight di questa edizione estiva, tra cui il nuovo allestimento del Gucci Garden all'interno dello storico Palazzo della Mercanzia in piazza della Signoria (inaugurazione l'11 giugno) e la prima sfilata ufficiale (il 13 giugno) di CR: Carine Roitfeld si unirà ad Andrea Panconesi in occasione del 90esimo anniversario di LuisaViaRoma con un fashion show e una performance di Lenny Kravitz.

Ricordiamo anche l'evento The Woolmark Company e Luna Rossa Prada Pirelli Team (11 giugno), il debutto a Pitti Uomo di A/X Armani Exchange e la prima volta del brand Karl Lagerfeld, con una performance dello street artist Endless per ricordare il visionario stilista di origini tedesche, scomparso lo scorso febbraio.

E ancora, tra gli altri: BasicIcons, uno spazio espositivo di 350 metri quadri all'interno del Padiglione delle Ghiaie con i quattro marchi icona del Gruppo BasicNet, la prima collezione footwear estiva dei suoi 50 anni di storia di Moon Boot, le nuove collezioni di Kired e Sartorio, la speciale collaborazione tra il concept store fiorentino Société Anonyme e il brand Closed, il nuovo corso di Bikkembergs secondo il direttore creativo Lee Wood, il progetto Jeckerson Racing e la capsule Polistil X Jeckerson, le novità di casa Drumohr in vetrina al Piano Attico, il progetto multimediale del Lanificio F.lli Cerruti 1881 con il nuovo tessuto iTravel, l'evento di E.Marinella alla Limonaia e la mostra di Tiger of Sweden.

Last, but not least, zoom sui nuovi scenari del fashion design con Guest Nation China, con gli 11 designer più promettenti della scena stilistica cinese, tra cui Pronounce, duo creativo che salirà in passerella mercoledì 12 alla Sala delle Grotte.

a.t.
stats