anteprime

White in partenza con numeri da record

Il salone della moda contemporary White anima zona Tortona, dal 24 al 26 settembre, con numerose novità e numeri in crescendo. Saranno 500 gli espositori (+11% e +32% i brand stranieri) e 200 le new entry su una superficie di 20mila metri quadrati (+12%).

 

Nell'edizione dedicata alla primavera/estate 2017 debutta una collettiva di giovani designer cinesi nel padiglione Whiteast Introducing China. Un progetto che ha coinvolto, tra gli altri, Andrea Panconesi, fondatore della boutique LuisaViaRoma.

 

Mario Boselli, presidente onorario di Camera Moda è invece l'artefice, con White, allo speciale format Break Time, che punta a valorizzare marchi della moda di Paesi "emergenti" nel settore come Estonia, Georgia, Kazakistan. Di fatto, si tratta di presentazioni a metà strada fa quelle statiche e quelle live, dove è anche possibile scambiare quattro chiacchere con i creativi protagonisti.

 

Largo alla moda di ricerca belga, invece, nello spazio speciale Showroom (Les Belges) realizzato in collaborazione con l'agenzia governativa Wallonie-Bruxelles Design Mode.

 

Per lo scouting puro, la destinazione giusta è Red Area - Only New Brands @ White, al primo piano del Superstudio Più, dove i riflettori sono puntati su una ventina di brand mai visti prima al salone creato da Massimiliano Bizzi.

 

Focus sull'artigianalità al White Studio-It's time to contemporary artisan (nella foto, il brand di borse Bistrusso, ospite della nuova area) che coinvolge anche Confartigianato. Nello spazio BaseMilano di via Trotona 54 l'artigianato contemporaneo sarà invece celebrato in un percorso attraverso 10 stanze.

 

Last but not least, White pensa anche a sostenere i designer del Sud Italia: con l'agenzia Ice ospiterà alcuni giovani brand provenienti da Calabria, Campania, Puglia e Sicilia nel format It's time to South.

 

stats