Asos cede quote di minoranza

Nordstrom investe in Topshop, Topman e Miss Selfridge

A pochi mesi dal salvataggio di Topshop e Topman da parte di Asos, l’e-tailer sigla una speciale partnership con l’americana Nordstrom. L’insegna di department store ha comprato quote di minoranza di Topshop, Topman ma anche delle label Miss Selfridge e Hiit per una cifra non ancora resa nota e in cambio ne ha ottenuto i diritti per la distribuzione multicanale in esclusiva in Nord America, Canada compreso. 

Asos continuerà a gestire la componente creativa e le operations dei marchi ex-Arcadia Group, che ha rilevato in febbraio per 330 milioni di sterline.

La partnership dovrebbe portare anche a nuovi sviluppi per l’e-commerce Asos, tra cui la possibilità di fare acquisti sulla piattaforma e ritirare i capi presso Nordstrom e Nordstrom Rack.

Intanto il gruppo americano tenta il recupero dei livelli pre-pandemia: le vendite del primo trimestre chiuso il primo maggio sono aumentate del 44% a 2,9 miliardi di dollari (-13% rispetto allo stesso periodo del 2019). Le vendite online sono salite del 23% rispetto al primo quarter 2020 e del 28% rispetto all’analogo trimestre del 2019. Il fatturato dell’intero esercizio è previsto in aumento del 25% rispetto all’anno prima.

In tarda mattinata le azioni Asos registrano un +0,3% alla Borsa di Londra. L’azienda capitalizza 4,8 miliardi di sterline, circa 5,6 miliardi di euro, dagli oltre 26 miliardi di euro di Zalando, leader europeo del fashion e-commerce. 

e.f.
stats