Attraverso la società avawear

Andrea Panconesi lancia Wear3, marketplace con capi Nft gestito dalla community

Andrea Panconesi (nella foto) scommette sempre più su gaming e Nft, «perché rappresentano un nuovo luogo di scambio, di interazione e di relazione, così come a loro tempo sono stati l’e-commerce, il blog e i social network», afferma l’imprenditore, fondatore di LuisaViaRoma e artefice nel 2019 di Avawear, azienda che esplora le nuove frontiere della digital fashion.

Nasce così Wear3, un marketplace decentralizzato che ospiterà capi Nft, indossabili digitalmente nel Metaverso e non solo. «Con questo lancio Avawear si pone nel panorama internazionale del meta-fashion - si legge in un comunicato - dove grandi brand stanno già investendo e costruendo il futuro della moda digitale».

Wear3 offre ai creator uno spazio dove mostrare e vendere le proprie opere di digital fashion accanto alle proposte dei big brand. Grazie a un sistema che incrocia votazioni e popolarità, mette al centro la community, che premia i design migliori e detta le linee stilistiche di questo marketplace.

Ci sarà anche un risvolto fisico: le creazioni più votate potranno infatti essere prodotte fisicamente e commercializzate grazie a un Dao, fondo autonomo gestito sulla Blockchain.

Come precisa Panconesi, gli Nft venduti su Wear3 non saranno semplici collectible ma utility Nft, digital wearable fruibili in app a partire da Mod4, fashion game ideato da Avawear che da novembre 2020 ha generato una community di oltre 500mila appassionati, che si sfidano in challenge di stile.

I creator possono candidarsi su wear3.io. Le prime collezioni saranno disponibili dalla seconda metà di luglio.

a.b.
stats