Avviate le perquisizioni

L’antitrust Ue sospetta un cartello tra aziende della moda

I nomi e le nazionalità non sono ancora noti ma, secondo quanto riportato dalle agenzie, l'autorità antitrust dell'Unione europea sospetta che alcune società di vari stati europei attive nel settore moda partecipino a un cartello. Per questo ha effettuato delle perquisizioni e richiesto informazioni alle società del settore.

«Le realtà coinvolte potrebbero aver violato l'articolo 101 del Trattato sul funzionamento dell'Ue e l'articolo 53 dell'Accordo sullo Spazio economico europeo, che vietano i cartelli e altre pratiche commerciali restrittive», si legge in un comunicato dell'agenzia Ue per la Concorrenza.

Se venissero riconosciute colpevoli, le aziende nel mirino dell’autority europea dovrebbero pagare una multa fino al 10% dei loro ricavi globali.
e.f.
stats