BENE L'EUROPA, IN FRENATA LA CINA

TheOneMilano stabile a 11mila presenze: dall'estero il 64% dei visitatori

TheOneMilano ha chiuso i battenti oggi (25 febbraio) con oltre 11mila presenze, in lieve aumento rispetto all'edizione di febbraio 2018 (quando erano state 10.980).

Provenienti dall'estero il 64% dei visitatori: bene l’Europa, con in testa la Grecia (+18%), seguita dalla Germania (+17%) e dalla Spagna (+16%).

Confermano l’interesse per il settore la Corea del Sud, che registra un +22%, e l’Ucraina, con un +7%.

Segnali positivi arrivano dagli Usa, che hanno messo a segno un +21%. Stabile la Russia, storico mercato di riferimento.

Cali a doppia cifra nelle presenze si sono notati invece per la Francia, con un -16%, e soprattutto dalla Cina, con una flessione pari a 30%.

Continua a soffrire anche il mercato interno, dal quale non emergono segnali di ripresa.

«Chiudiamo l’edizione 2019 di TheOneMilano con un leggero aumento di visitatori - dichiara Norberto Albertalli, presidente della manifestazione - consapevoli di essere riusciti a rispondere al mercato con prodotti di qualità, tali da soddisfare le esigenze di selezionati compratori. Un particolare ringraziamento va all’Agenzia Ice, con la quale è stato fatto uno scouting di buyer di eccellenza, provenienti da tutto il mondo».

«Nel contempo siamo riusciti a essere innovatori – aggiunge Albertalli - rafforzando e promuovendo la piattaforma  AlwaysOn (www.alwaysonshow.com), che mantiene in contatto la domanda e l’offerta per 365 giorni l’anno, amplificando le opportunità di business dei nostri operatori».

A questa edizione sono cresciuti anche gli espositori, con la partecipazione di 393 brand, di cui 212 italiani e 181 internazionali.


 

a.t.
stats