classifiche

Christian Dior primo nella moda per Forbes

@Morgan O'Donovan

 

Christian Dior domina la sezione Apparel, Accessories & Shoes della Forbes Global 2000 List, dedicata alle public company più grandi del mondo, occupando il 150esimo posto della lista generale.

La griffe, fondata nel 1947, ha visto le proprie vendite salire a 44 miliardi di euro lo scorso anno, grazie a un incremento a doppia cifra.

Nella classifica, che basa le proprie misurazioni confrontando fatturati, profitti, attività e valore di mercato, troviamo al secondo posto - sempre relativamente al settore Apparel e dintorni - il gigante spagnolo Inditex, che si piazza 289esimo, in lieve discesa dalla posizione precedente (era 276esimo).

Il brand di punta Zara ha archiviato il 2017 con vendite in aumento del 9%, a 25 miliardi di euro. Il patron Amancio Ortega è il sesto uomo più ricco del mondo, con un patrimonio netto di 71 miliardi di dollari.

Scendendo al 344esimo posto si incontra Nike, il più grande retailer mondiale nel mondo dell'active, con un turnover annuo di 35 miliardi di dollari. Il fondatore Phil Knight si è dimesso da presidente nel 2016, dopo aver racimolato una fortuna di 32 miliardi di dollari.

Il Gruppo Kering, 349esimo, si colloca in quarta posizione, seguito dal player americano Tjx Companies (445esima) e da Adidas, 457esimo.

Settimo Fast Retailing (578esimo nella chart generale), ottavo H&M (583esimo), nono un altro statunitense, Ross Stores (734esimo) e decimo Hermès International, 844esimo.

Da notare che i gruppi Tapestry (1.814esimo) e Michael Kors (1.864esimo) hanno fatto uno scivolone di almeno 200 posizioni nel giro di un anno.

Andamento opposto per Anta Sports, realtà cinese attiva nell'abbigliamento e nel footwear, che ne ha guadagnate 550 ed è arrivata 1.622esima (nella foto, un dettaglio della Cruise 2019 di Dior).

a.b.
stats