con lo slogan restarttogether

I saloni di Fieramilano Rho ai blocchi di partenza

Ultime ore di preparativi per le rassegne che, accomunate dallo slogan #RestartTogether, aprono i battenti da lunedì a Fieramilano Rho, presentando un ampio spettro di proposte: dalle calzature alla pelletteria, dai bijoux all'haut-à-porter, fino ai materiali per il settore moda.

La prima a salire alla ribalta è Homi Fashion&Jewels Exhibition, che dal 18 al 20 settembre porta in scena il mondo del bijou, del gioiello trendy e dell'accessorio moda, con 300 label - di cui il 30% dall'estero - e la mostra-evento #BeLucky, ideata insieme a Poli.Design, sui gioielli portafortuna creati da oltre 100 realtà italiane ed estere.

Si collocano dal 19 al 22 Micam Milano (calzature), Mipel (pelletteria, nella foto) e TheOneMilano Special featured by Micam (womenswear e accessori), mentre dal 22 al 24 è la volta di Lineapelle (materiali per l'industria manifatturiera dei settori moda, accessorio, design e automotive). 

Il calcio d'inizio di queste manifestazioni è fissato alle 9.30 di domenica 19 settembre con la cerimonia inaugurale a Porta Est, cui presenziano il ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti, Carlo Maria Ferro (presidente di Ice Agenzia), Norberto Albertalli (presidente di TheOneMilano), Siro Badon (presidente di Micam Milano), Franco Gabbrielli (presidente di Mipel), Luca Palermo (a.d. di Fiera Milano) e Gianni Russo (presidente di Lineapelle).

Micam, alla sua 92esima edizione, schiera oltre 650 espositori, con rientri come Liu Jo, Primigi, Igi & Co. e Valleverde. Tra le new entry spiccano Furla e Padovan. Diversi gli highlight, a partire dal debutto di Italian Artisan Heroes-The Ultimate Manufacturing Tradition, area di 200 metri quadri alla Hall 3, dedicata agli artigiani italiani e realizzata in collaborazione con Italian Artisan.

Da non perdere inoltre il progetto Emerging Designers, i seminari all'interno dello spazio Micam X e l'assegnazione, alle 18 del 20 settembre, del Fashion Award di Mittelmoda. Nella stessa giornata, ma alle 12, viene organizzata una conferenza stampa dalla Federal Association of the German Footwear and Leather Goods Industry, seguita alle 15 nella Micam Tales Square da un aperitivo di presentazione di The Best Showroom Club.

Non manca, come si diceva, l'abbigliamento femminile, protagonista di TheOneMilano featured by Micam, che per la prima volta allestisce un set fotografico per dare risalto ai brand di "haut-à-porter" partecipanti, scelti in base ai loro contenuti di saper fare e sostenibilità.

Quanto a Mipel, celebra i primi 60 anni con un'edizione intitolata Mipel Play, a richiamare il mondo dello sport che tante soddisfazioni ci ha dato quest'estate: a questo proposito, il 20 settembre sarà interamente dedicato ai campioni olimpici Gianmarco Tamberi (oro nel salto in alto) e Filippo Tortu (altro oro, nella staffetta 4x100), insieme all'inviato speciale Massimiliano Rosolino, che in carriera ha collezionato 60 medaglie, di cui 17 ori.

A Rosolino, protagonista anche di un Q&A con il giornalista Andrea Guolo, il compito di intervistare tra gli atleti i trionfatori paralimpici Andrea Liverani (bronzo nel tiro a segno carabina 10 metri) e Alessia Berra (argento nei 100 metri farfalla), accompagnati da Pierangelo Santelli (presidente del Comitato Italiano Paralimpico Regione Lombardia).

Come sottolinea Franco Gabbrielli, Tamberi e gli altri sono il simbolo di un'Italia che può farcela, facendo rinascere un sentimento di ottimismo offuscato dalla pandemia. «Mi piacerebbe che le nostre aziende - commenta - prendessero esempio da questi ragazzi e ragazze coraggiosi, che non si sono mai dati per vinti, anche contro ogni pronostico. Nei momenti più bui l'Italia tira fuori il meglio di sé».

Oltre ai circa 80 espositori, Mipel presenta una serie di appuntamenti. Tra questi un talk sull'e-commerce il 19 settembre, moderato da Giulio Finzi (segretario generale di Consorzio Netcomm) e, due giorni dopo, un approfondimento su distretti e sostenibilità a cura di Antonio Catalani, docente alla Sda Bocconi. Catalani sarà affiancato da Gabbrielli e da alcuni tra i fondatori di Mipel Lab, nuovo format fieristico phygital dedicato al sourcing produttivo italiano della pelletteria, ideato da Assopellettieri insieme a Lineapelle, dove è fissato il debutto dell'iniziativa.

A proposito di Lineapelle, gli exhibitor sono oltre 700 da 24 Paesi e, alla voce progetti da tenere d'occhio, va segnalato a New Point of Materials, hub di informazione e dibattito allestito in tandem con D-house (urban lab di Dyloan) e C.L.A.S.S., con la consulenza di Orietta Pellizzari: una selezione di pelli, materiali e tecnologie di ultima generazione è al centro di un racconto sull'intero ciclo produttivo, anche attraverso alcuni talk.

Atteso l'esordio di Mipel Lab, frutto di una contaminazione tra Micam e Lineapelle, in cui rientra il fatto che quest'ultima rassegna sia presente allo spazio Micam X del salone calzaturiero.

Anche Lineapelle, infine, pensa ai giovani grazie al World Leather Contest, concorso promosso insieme a Unic sul tema Real Leather.Stay Different e rivolto agli allievi dell'Istituto Marangoni di Milano, del Polimoda di Firenze e dell'Accademia di Costume e Moda di Roma, le cui creazioni vengono esposte a Fieramilano Rho. 



a.b.
stats