crociata antitrust del governo

Tencent: le autorità cinesi pronte a una multa miliardaria

Sarebbe di almeno 10 miliardi di yuan (1,6 miliardi di dollari) la multa che potrebbe abbattersi su Tencent Holdings, il colosso cinese del digitale e dell'high tech, da parte delle autorità del Paese.

Lo anticipa Reuters, contestualizzando questa eventuale mossa in una più ampia offensiva antitrust da parte di Pechino anche nei confronti di altri giganti, a partire da Alibaba, multato circa un mese fa per la cifra record di 18,2 miliardi di yuan (2,8 miliardi di dollari). Obiettivo, limitare il loro strapotere e contingentare lo sterminato accesso ai dati degli utenti.

Tencent, che per ora non ha rilasciato commenti sulla notizia diffusa dall'agenzia di stampa, viene accusata di pratiche scorrette e anticompetitive, soprattutto in alcuni business come quello musicale attraverso la società Tencent Music Entertainment Group.

Non sarebbero invece coinvolti nelle contestazioni i core business di Tencent, da WeChat al gaming.

La società fondata nel 1998 da Ma Huateng, noto come Pony Ma, era già stata avvertita nelle scorse settimane, insieme a una trentina di altre aziende attive nello stesso settore, affinché aggiustasse sistemi ritenuti scorretti e anti-competitivi.

a.b.
stats